Cardinale (USB): ” Il Presidente Musumeci ha scaricato i licenziati della Formazione Professionale”

0
780

Sulla Formazione professionale interviene Sandro Cardinale, di Usb Sicilia: «Il Presidente ha scaricato i licenziati».

Sandro Cardinale, di USB Sicilia e responsabile della Federazione del Sociale USB Palermo, non lascia scampo al Presidente della Regione Siciliana, definito “un Presidente in tutt’altre faccende affaccendato…”. La molla che fa scattare il duro e deciso commento del sindacalista palermitano è lo stato di abbandono in cui versano le licenziate e i licenziati della Formazione Professionale Regionale, abbandonati da tutti i governi regionali e nazionali che si sono succeduti.

Continua dopo la foto

Sandro Cardinale

”Si pensava – ammette Cardinale – di aver finalmente al Governo regionale un Presidente che avesse a cuore davvero le problematiche del popolo siciliano. Invece, una delusione assoluta quella del governo Musumeci, il quale dopo essersi fatto la campagna elettorale con alcune categorie di precari, lavoratori ed ex lavoratori ha pensato bene di scaricarli, come ha fatto con i licenziati della Formazione Professionale, macellati cinque anni fa da una cattiva politica, che aveva promesso grandi cose”.

“Un Presidente – Cardinale affonda il suo attacco – che si dica tale dovrebbe avere polso con i suoi assessori, non può dire che non ha nessun potere. In questi anni non ha speso neppure una parola pubblicamente per gli ex lavoratori della Formazione Professionale. Musumeci sa fare solo spallucce e allargare le braccia, di contro è molto attivo nella salvaguardia dei cavalli, nel rilanciare la struttura di Ambelia e portare a Catania la coppa degli Assi che era di Palermo. Insomma, una passione sfrenata e smodata per gli equini che costano milioni di euro a spese dei contribuenti”.

Continua dopo la foto

“Presidente – concludendo il sindacalista dell’USB si rivolge direttamente a Nello Musumeci – se continua così, la fame sarà tale che i cavalli ce li mangeremo.
Intanto, giorno 8 gennaio 2020, l’USB farà venir fuori le contraddizioni del suo Governo, che in una Sicilia martoriata non può e non deve non tener conto delle esigenze del popolo!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui