Coco’, 3 anni, sei anni fa ucciso dalla ‘ndrangheta

0
367

Nicola Campolongo, detto Cocò, oggi avrebbe compiuto 9 anni. Il suo corpo sei anni fa, fu trovato carbonizzato in una macchina.

In questi giorni avrebbe compiuto 9 anni. Ma, quando di anni ne aveva appena 3, Nicola Campolongo, venne trovato morto, bruciato, nel cosentino. Il suo corpicino carbonizzato era in un’auto con i corpi carbonizzati del nonno e di una donna.

La sua breve vita è stata un calvario sin dalla nascita: venuto al mondo in carcere, Cocò – questo il suo soprannome – ha vissuto i primi mesi accanto alla madre, nella cella. Entrambi i suoi genitori erano e sono tutt’ora in galera. Il piccolo Cocò è stato vigliaccamente ucciso e bruciato perché “coinvolto”, attraverso i parenti, nella guerra all’interno dei clan della mafia calabrese.
Un altro Nicola, da anni, si batte contro il potere e la violenza della stessa mafia che ha ucciso il piccolino. Ricordando il martirio di Coco’, rinnovo, a nome di questo giornale, il sostegno all’operato del procuratore Nicola Gratteri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui