Consegna della Candelora d’Oro 2020 ai Vigili del Fuoco

0
893

Al Palazzo degli Elefanti si è tenuta la tradizionale consegna della Candelora d’Oro 2020 assegnata ai Vigili del Fuoco. Succedono a Salvatore Aranzulla.

A succedere al genio dell’informatica Salvatore Aranzulla, premiato lo scorso anno, il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco. La città di Catania ha infatti assegnato a loro la tradizionale Candelora d’Oro. Nel 2018 il prestigioso premio, che di fatto apre le festività agatine, andò allo showman Rosario Fiorello. La consegna della targa è avvenuta, come di consueto, al Palazzo degli Elefanti. Ad aprire la manifestazione la proiezione di un video in onore ai Vigili del Fuoco.

Continua dopo la foto

Vigili del Fuoco al Palazzo degli elefanti in attesa della Cerimonia di premiazione Candelora d’Oro 2020

Presenti alla cerimonia di consegna il Vescovo di Catania, Monsignore Salvatore Gristina, il sindaco Salvo Pogliese, il Cerimoniere della Festa di Sant’Agata commendatore Luigi Maina, Il Prefetto Claudio Sammartino.

Pogliese: «Premio dal grande valore pedagogico»

Il Sindaco Salvo Pogliese ha sottolineato che lo spirito di abnegazione al servizio del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il primo cittadino etneo ha ricordato gli interventi effettuati anche di recente, come nel crollo della palazzina a Catania. «Questa assegnazione ha anche un grande valore pedagogico per i giovani che si trovano confusi anche in ambienti virtuali. Mi riferisco a dei videogame dove protagonisti sono dei killer, dei rapinatori», ha tuonato Pogliese.

Verme: «Orgogliosi di questo riconoscimento»

Il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Catania, Giuseppe Verme, ha portato i saluti del comandante nazionale del corpo. Poi ha detto: «Siamo orgogliosi di ricevere questo riconoscimento. Per noi stasera è come ricevere un applauso da tutta la città di Catania. Non vi dico poi l’acerrima contesa fra i colleghi per la designazione del Vigile che depone i fiori sopra la cattedrale a Sant’Agata».

Barbagallo Usb: «Siamo grati, ma vogliamo uomini e mezzi».

Carmelo Barbagallo, responsabile regionale Usb Vigili del Fuoco Sicilia, ai microfoni di FrePressOnline ha detto: «La Candelora d’Oro è il frutto di tutto quello che è successo in questi anni. Noi abbiamo avuto tre perdite: una nel 2014 Vincenzo Lima e due nel 2018 Dario Ambiamonte e Giorgio Gammatico. Inoltre ci siamo distinti in tante emergenze. Noi siamo grati, ma vorremmo che le Istituzioni dessero a Catania il rispetto che merita. Quindi avere uomini e mezzi che ci mancano. Per noi il premio è stata una sorpresa».

 

I uno Vigili del Fuoco che hanno posto i fiori a Sant’Agata, Francesco Saia ha spiegato che il gesto deriva da un atto di devozione. Poi aggiunge:«Quest’anno eravamo in due a essere più bisognosi e allora abbiamo rotto la tradizione, perché generalmente è solo un  vigile a salire e questo cambia di anno in anno». Salvatore Cuccurullo, l’altro vigile designato quest’anno, ha raccontato che nel salire la scala vi è “tanta adrenalina e ti senti guidato dalla Santa e protetto da lei”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui