Gruppo M5s: «Controllate Catania Rete Gas»

0
143

Il gruppo consiliare del M5s ha inviato una lettera, primo firmatario Graziano Bonaccorsi, al sindaco Pogliese e alle autorità competenti affinché intervengano per controllare l’operato della partecipata Catania Rete Gas.

<<Riscontriamo con piacere che, a seguito della nostra interrogazione del 06/05/2020 non ancora esitata, il CdA di Catania Rete Gas abbia indetto il bando per la selezione interna del dirigente amministrativo e tecnico, ma tuttavia non possiamo esimerci dall’evidenziare alcune criticità che meritano gli opportuni chiarimenti.

In data 04/05/2020 il CdA ha approvato il Regolamento interno per il reclutamento del personale in conformità a quanto disciplinato dall’art. 19 legge 175/2016. Curioso il fatto che la selezione sia riservata a tutto il personale con contratto a tempo indeterminato (sono quindi esclusi di fatto i due attuali Dirigenti).

Non possedendo il dono della preveggenza, proviamo a ipotizzare questi scenari:

1.   La selezione per Dirigente Tecnico andrà deserta, e quindi si procederà con altra procedura per la riconferma del Dirigente Tecnico;

2.   Alla selezione per Dirigente Amministrazione Controllo e Finanza visti i risultati della precedente selezione, che certamente non prevedeva la responsabilità di tutte quelle attività, non parteciperà nessun dipendente (ciò in considerazione delle imminenti promozioni previste per tutto il personale direttivo).

Nella fattispecie, sembra che non sia stato previsto il bando per la selezione del Direttore Generale, alimentando il dubbio che (forse) tale figura sia superflua.Appare abbastanza strano che il CdA abbia deliberato l’espletamento dellagara per le letture dei contatori (durata triennale) nominando RUP l’attuale Dirigente Amministrativo il cui contratto dovrebbe avere la sua naturale scadenza all’approvazione del bilancio e, comunque, non oltre il 1 ottobre 2020.

Ciò premesso, ci piacerebbe comprendere il tipo di titolo universitario: nei rispettivi bandi viene richiesto di essere in possesso di “un titolo universitario” ma senza specificare se si tratta di laurea triennale, specialistica o magistrale.

In sintesi, una richiesta di chiarimento necessaria e doverosa, soprattutto per i dipendenti (con titoli e competenze) interessati a partecipare.

Crediamo sia fondamentale la trasparenza, così da fugare tutti i dubbi che, in questo momento storico, sembrano aver trasformato Catania Rete Gas SpA più che in una Azienda di Distribuzione Gas in una vera e propria “sartoria” che confeziona abiti su misura.

Riteniamo che il Sindaco di Catania ed il Controllo Analogo non siano perfettamente a conoscenza di ciò che sta accadendo, pertanto chiediamo immediato intervento da parte dell’amministrazione per verificare l’operato della partecipata.>>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui