Sicilia. Cassa integrazione, evase solo 30 mila su 140 mila. Protesta la FDS USB

0
564

In merito al pagamento in corso della Cassa Integrazione in deroga che riguarda circa 140 mila lavoratrici e lavoratori siciliani interviene con un comunicato di denuncia e di protesta la Federazione Del Sociale USB SICILIA. Per la cronaca, ad oggi, sono state evase solo 30 mila richieste, un dato INPS riportato nel comunicato che segue.

Federazione Del Sociale USB Sicilia.
Cassa integrazione. Cig in deroga in Sicilia: sfruttati e abbandonati

I dati forniti dall’INPS parlano da soli, e delineano l’ennesimo attacco allo stato sociale e alla dignità delle lavoratrici e dei lavoratori siciliani. Infatti, gli ultimi dati ufficiali forniti dall’INPS sentenziano che le autorizzazioni finora emesse per inoltrare il pagamento della Cassa Integrazione in deroga, nell’arcipelago siciliano non superano i 30 mila, mentre sono circa 140 mila le siciliane e i siciliani che ne hanno fatto richiesta! E queste richieste non sono tutte scaturite dall’emergenza sanitaria dovuta al COVID 19 che ha costrettotante aziende a ricorrere alla Cig in deroga. Quindi, c’è chi attende la CIG anche da gennaio e, come tutte e tutti coloro che sono in cassa integrazione, non può usufruire dei bonus previsti dai vari DPCM.

La Federazione Del Sociale USB Sicilia DENUNCIA il ritardo ingiustificato e inqualificabile di questa sorta di palude dove emergono prepotentemente le responsabilità della Regione Siciliana, con l’immancabile e collaudata pratica pilatesca e tragicomica dello scarica barile sulla pelle migliaia di lavoratrici e lavoratori e delle loro famiglie lasciati nel nulla, senza un minimo di reddito, con l’impossibilità, per tantissimi di poter pagare affitti e utenze.

IN QUESTO CONTESTO paludoso c’è da aggiungere che solo oggi è stata
pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Regione la Legge di stabilità 2020/2022 che, fra l’altro, ha affidato al CIAPI l’incarico delle procedure riguardanti la Cassa Integrazione in deroga, incarico che deve avvalersi delle e degli Ex Sportellisti. Ma ciò è stato ufficializzato in netto ritardo, nonostante sia stato concepito , oltre che per potenziare l’organico dei CPI, per velocizzare la profilazione delle richieste di Cig in deroga. E palesamente ciò non è avvenuto.

A questo punto, la Federazione del Sociale USB CHIEDE a carico della Regione Siciliana il blocco immediato di affitti e utenze per tutte e tutti coloro che non hanno ricevuto il pagamento della Cig o che l’hanno ricevuto in ritardo e la risoluzione immediata delle richieste di CIG in deroga inoltrate dai tanti siciliani e siciliane.

Federazione del Sociale USB Sicilia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui