Il distaccamento Vvf di Palagonia? Come la vendita della Fontana di Trevi da parte di Totò

0
367

È deciso, arrabbiato, sarcastico e irriducibile. Si tratta di Carmelo Barbagallo, il coordinatore regionale di USB Vigili fuoco Sicilia, che c’è chi spera di non sentire parlare. Ma non è possibile!

Ed ecco l’affondo di oggi del pompiere d’assalto: ” In un articolo pubblicato oggi su “La Sicilia” – dice Barbagallo – leggiamo quanto segue: «Abbiamo sollecitato l’apertura del distaccamento dei vigili del fuoco di Palagonia. Attualmente sono in corso le assegnazioni del personale, dei capisquadra e dei capireparto. L’emergenza sanitaria ha frenato l’iter dei percorsi di formazione, provocando rallentamenti fisiologici. Entro l’estate, ne siamo certi, il presidio sarà inaugurato alla presenza del sottosegretario Carlo Sibilia».

Quello a cui si riferisce il sindacalista dell’USB è una nota a firma dei deputati nazionali del M5S, Gianluca Rizzo (presidente della Commissione Difesa) , Eugenio Saitta (componente della Commissione Giustizia), e del deputato regionale all’Ars, Francesco Cappello: «Si tratta di un risultato importante – scrivono i pentastellati – per una parte del Calatino-Sud Simeto. Il nuovo distaccamento dei Vigili del fuoco darà sicurezza a un vasto territorio, che soprattutto nel periodo estivo registra incendi e altre emergenza”.

E che dice Barbagallo?

“Come organizzazione sindacale – sicuramente – siamo convinti dell’indisponibilità dell’apertura del Distaccamento in oggetto…ma facendo quattro calcoli, ed essendo quotidianamente in campo come ” Vigile del fuoco soprattutto” non possiamo che smentire quando affermato in questo articolo.
Le 28 unità vigili del fuoco ed i 19 Csq o Cr in entrata, non bastano manco a colmare le ataviche carenze che esistono nel territorio! Sono 128 in meno, con la stragrande maggioranza di carenze nel ruolo autisti e qualificati, che quotidianamente obbligano a chiudere vari Distaccamenti! Aprire Palagonia in queste condizioni, significherebbe massacrare il personale vigile del fuoco.
Oltre ciò, ribadiamo, come in questi anni, vari quesiti, sono stati proprio messi all’attenzione di; politica, prefettura, dipartimento ecc…ma oltre qualche goccia nell’oceano, non è stato fatto! Un territorio con oltre un milione di abitanti, tra i primi in Italia come statistiche di Interventi ( pro capite è veramente massacrante, specialmente nei periodi di emergenza).

La stessa situazione, la si vive per il nucleo sommozzatori, carente di 14 unità e primo in Sicilia come statistiche, con oltre 3 milioni di abitanti di territorio, ma non preso assolutamente in considerazione!
Per quanto esposto, chiediamo attraverso chi ha a cuore ed ama i vigili del fuoco, di portare quanto serve in un comando metropolitano, ormai martoriato, tra perdite di vite umane, e risorse che sembrano una chimera!
Il resto, è già storia nota!
Prevenzione, previsione e risorse, sarebbero un grosso aiuto per TUTTI”.

Insomma, l’apertura del distaccamento di Palagonia somiglia alla Fontana di Trevi che il grande Totò voleva vendere ai turisti a stelle strisce. Ma, in questo caso, è in gioco la vita dei lavoratori Vvf. e dei cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui