“Decreto Rilancio”, approvato l’emendamento che sancisce il full-time per tutti gli ATA internalizzati

0
322

Con una grande battaglia sindacale l’ USB, dopo circa 20 anni di appalti di pulizia nelle scuole, al 1 marzo 2020 è riuscita a determinare l’assunzione ATA di 12.000 lavoratori.

Il processo di internalizzazione del servizio aveva però determinato l’assunzione di circa 5000 lavoratori con contratto part-time, con stipendi di 620 euro mensili, al di sotto del reddito di cittadinanza con conseguenti disagi economici a carico dei lavoratori.
L’USB non si è fermata neanche durante la pandemia di questi mesi, continuando le forme di mobilitazione possibili, mantenendo alta l’attenzione e aprendo una serie di confronti politici che hanno determinato l’inserimento nel decreto rilancio di ben 4 emendamenti a favore dell’integrazione del salario agli ATA internalizzati.

“Oggi – ieri per chi legge – comunica USB PI Scuola – finalmente apprendiamo dell’approvazione di una riformulazione degli emendamenti a firma degli onorevoli GALLO-FUSACCHIA-DONNO, che sancisce il full-time per tutti gli ATA internalizazati fino al 31 dicembre 2020.

UN PRIMO GRANDE PASSO VERSO LA SOLUZIONE DEFINITIVA

“Una soluzione – continua il comunicato dell’USB- si tampone ma importante che ci porta a cavallo della discussione della finanziaria in cui la USB cercherà, con ulteriori confronti politici e mobilitazioni sindacali dei lavoratori, di orientare la politica tutta verso una soluzione definitiva che darebbe una giusta conclusione ad un processo di internalizzazione che non è stato ad oggi mai realizzato in tutta Europa.
Nelle prossime ore dovremo trovare una soluzione per gli esuberi aventi diritto, che restano fuori da questo emendamento, lavoreremo sul governo, ministro e sottosegretari affinché anche per loro, fin da subito, sia trovata una soluzione.
Ringraziamo chi ha fortemente sostenuto l’approvazione dell’emendamento nel decreto rilancio e tutti i lavoratori che ci seguono da anni e che sostengono la lotta della USB”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui