Catania 2020, il futuro riparte dall’ambiente. Domani alle 9.30 l’inaugurazione

0
363

Al via il primo evento fieristico post lockdown dedicato ai temi ambientali. Appuntamento dal 16 al 18 luglio 2020 presso il Centro Fieristico Le Ciminiere di Catania con “Catania 2020”.

Dal 16 al 18 luglio, presso il centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania, si terrà “Catania 2020 Ambiente e ambienti”, il primo evento fieristico internazionale post-lockdown dedicato ai temi ambientali. Il Salone ospiterà contestualmente la dodicesima edizione del Progetto Comfort e la seconda edizione di EcoMed – Green Expo del Mediterraneo, e sarà il centro nevralgico per le nuove sfide aperte dalla green e circular economy, anticipando le tendenze e le tecnologie in arrivo sul mercato e le soluzioni più avanzate.

Oltre 150 espositori e corner per attività B2B, 22 congressi sui focus specialistici promossi dai Comitati Tecnici, tavole rotonde e workshop specialistici organizzati dalle aziende, 3 conferenze tematiche a dimensione ambientale globale, numerose iniziative sociali sull’ambiente e sugli ambienti, eventi collaterali (tra cui “Le giornate dell’Energia”, progetto triennale organizzato dal Dipartimento Regionale dell’Energia della Regione Siciliana) caratterizzeranno la tre giorni catanese, offrendo agli enti e alle aziende espositrici, agli stakeholders, ai professionisti e agli operatori dei diversi settori coinvolti, l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte, per conoscere le nuove tendenze e le soluzioni tecnologicamente più innovative da applicare ai diversi comparti, per costruire reti e relazioni, per mettere a fattor comune le esperienze virtuose, per contribuire all’aggiornamento degli operatori di settore, e per aprire la strada ai nuovi mercati emergenti nazionali ed internazionali.

I temi intorno ai quali verterà l’evento saranno: rifiuti, acqua, energia (per ciò che concerne EcoMed, piano terra), e ecoarchitettura, rigenerazione, mobilità (per quanto riguarda Progetto Comfort, primo piano). Nello specifico, le porte di Ecomed si apriranno a quanti (enti, aziende, professionisti) si occupano di servizi come la gestione del Ciclo Integrato dei Rifiuti, del Ciclo Integrato dell’Acqua, di tecnologie per la produzione di energia, di bonifiche, di protezione dell’ambiente marino e terrestre, di innovazione tecnologica e di molto altro che riguarda i settori conosciuti come “servizi pubblici”. Il Progetto Comfort sarà dedicato, invece, a quanti si occupano di costruzioni, demolizioni, recupero, rigenerazione e riqualificazione degli edifici, di risparmio ed efficienza energetica, protezione sismica, domotica, controllo e sicurezza, mobilità, benessere negli habitat sanitari, gestione dell’aria, comparto igienico-sanitario, ecc.

Più in generale, “Catania2020” sarà l’occasione per fermarsi a riflettere su quanto sta accadendo al Pianeta: l’immagine scelta per la campagna di comunicazione dell’evento, che raffigura la Terra che si sta deteriorando, è emblematica del focus attorno al quale si muoverà l’intera manifestazione.

“Siamo molto felici che Catania 2020 – spiega Salvatore Peci, SEO di Amazing, organizzatore dell’evento – inauguri, simbolicamente e non soltanto, la ripartenza del Sud Italia nel periodo post lockdown. E siamo felici di farlo puntando sui temi dell’ambiente e della sua sostenibilità, convinti che il futuro del nostro Paese, ed in generale del mondo, debba necessariamente passare da un cambio di passo, una vera e propria rivoluzione nei modi e nelle prassi con cui trattiamo, modificandoli, l’“ambiente” che ci circonda e gli “ambienti che viviamo, in tutte le loro declinazioni”.

La manifestazione ospiterà 22 convegni, momenti di confronto, approfondimento e dibattiti sui temi che riguardano gli argomenti dei settori relativi ai due Saloni (il programma completo, le presentazioni e le info logistiche a questo link http://www.eco-med.it/programmaconvegni/programma-convegni-catania-2020.pdf).  Riconosciuti dagli Ordini degli Ingegneri, Architetti e Geometri di Catania, e dall’Ordine regionale dei Geologi di Sicilia, la partecipazione ai convegni garantisce ai partecipanti l’acquisizione di crediti formativi.

Obiettivo dei convegni nella manifestazione – spiega Giuseppe Mancini, Vice-presidente AIAT e coordinatore dei comitati di ECOMED 2020 e PROGETTOCOMFORT 2020  – è quello di fare il necessario focus su importanti tematiche ambientali e relative condizioni locali che caratterizzano, nello specifico, la regione Sicilia, il nostro sistema paese e più in generale il bacino del Mediterraneo”.

La tre giorni catanese ospiterà poi le “Giornate dell’Energia”, organizzate nel quadro delle attività istituzionali del Dipartimento Regionale dell’Energia della Regione Siciliana nell’ambito di un progetto triennale che ha come finalità quella di guidare gli operatori pubblici e privati verso la transizione energetica. Durante la manifestazione verranno organizzati momenti di scambio e confronto tra tutti gli attori responsabili delle attività connesse alla gestione delle problematiche energetiche. “In generale, Catania 2020 – spiega Roberto Sannasardo, Energy Manager della Regione Sicilia – è una manifestazione molto importante, soprattutto in questo momento storico, perché rappresenta un segnale di ripresa e di speranza, dopo lo stop di tutti gli eventi, e dunque anche delle fiere, in tutta Italia, causa lockdown. Lo slogan che abbiamo scelto ‘La Sicilia riparte dall’Energia’ è stato individuato proprio per dare il senso di questa volontà di ritornare alla normalità della nostra vita”.

All’interno del centro fieristico sarà allestito il “Villaggio delle acque potabili”, un’area opportunamente attrezzata per favorire l’incontro tra i visitatori e i principali attori regionali del ciclo idrico integrato delle acque, dalla captazione, adduzione, distribuzione, collettamento, trattamento e riuso delle acque. All’interno di questo spazio, i visitatori entreranno in contatto con le più recenti novità sulle più importanti tematiche che investono il mondo delle acque nel panorama regionale e nazionale. Verranno inoltre presentati al pubblico i risultati di importati progetti in ambito idrico e alle diverse scale, partendo da quelli che più specificatamente impattano il territorio siciliano fino a giungere alle concrete prospettive prodotte dalla ricerca sviluppata nei grandi progetti Europei Horizon 2020.

Nella giornata di venerdì 17 alle ore 10 Catania 2020 si trasformerà in palcoscenico per i Comuni virtuosi di Sicilia. Nell’ambito della manifestazione “Sicilia Virtuosa”, alla presenza del Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, del direttore generale della Protezione Civile della Regione Siciliana Salvo Cocina, del Dirigente generale del Comando del corpo forestale della Regione Siciliana Calogero Foti, verranno premiati 243 Comuni (su 390 dell’isola) che hanno raggiunto una percentuale di raccolta differenziata superiore al 50%. Queste amministrazioni rappresentano la Sicilia virtuosa impegnata sui temi della sostenibilità e dell’economia circolare.

“Catania 2020”, patrocinato dalla Regione Siciliana, dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, della Città Metropolitana di Catania, e del Comune di Catania, è organizzato da Amazing Srl(http://www.amazingsrl.it).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui