Caltanissetta, muove i primi passi il Coordinamento Unitario delle Sinistre d’Opposizione

0
286

Con una pubblica assemblea si è messa in moto nel nisseno l’unione delle realtà comuniste attraverso il Coordinamento Unitario delle Sinistre d’Opposizione.

Diverse le sigle di partito dello schieramento comunista che hanno dato la loro adesione: il Partito Comunista Italiano di Serradifalco, rappresentato dal Segretario Salvatore Crucillà, il Partito Comunista dei Lavoratori di Caltanissetta, rappresentato dal Responsabile territoriale Sergio Castiglione, il Partito della Rifondazione Comunista di San Cataldo e Delia, rappresentato dal Segretario territoriale Giuseppe Carusotto e la Federazione Giovanile Comunista Italiana di Serradifalco, rappresentata dal segretario Gioele Minnella, giovanissimo studente. All’assemblea hanno portato il loro apporto il sindacalista Lorenzo Petix (USI), e per il Circolo AUT della Rete degli studenti Medi, Luca Bonaffini.
Nel corso dell’Assemblea, sono intervenuti, inoltre, Antonio Tralongo, responsabile Provinciale del PCL Palermo, Davide Leone della GC di Rifondazione Comunista ed il Segretario Regionale del PCI Roberto Bauccio.

“Le tematiche affrontate – si legge in una nota diffusa dal Coordinamento –
sono state soprattutto quelle di mettere da parte le diversità, trasformandole in un punto di forza per militare insieme e che mira ad ottenere una mobilitazione unitaria anticapitalista e antiliberista, con lo scopo di riappropriarsi della propria identità di sinistra di classe, proponendo di riprendere quelle piazze che oggi sono state dimenticate dalla “sinistra” attuale per parlare direttamente al cittadino”.

Il Coordinamento ha deliberato anche “la promozione di dibattiti e di iniziative che mirano alla politica di una sinistra di classe pura e genuina, rivolta direttamente al cittadino, fedele all’idea socialista. Inoltre, è stato proposto dagli schieramenti presenti di puntare nuovamente agli incontri culturali, promuovendo inziative ludico-politiche come la realizzazione della Festa de l’Unità Comunista Unitaria”.
“La prima azione politica unitaria del Coordinamento – conclude la nota – riguarderà l’organizzazione dei tavoli di raccolta firme, nei pressi di strutture sanitarie, a stretto contatto con i lavoratori del settore, per proporre una sanità pubblica, laica, gratuita ed usufruibile a tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui