Barbagallo, Lega: “Inaccettabile la fuga di migranti in quarantena dal centro d’accoglienza di Giarre”

0
395

Si sente tutta, in questo periodo, la tensione della politica e dei cittadini che in questi giorni di caldo afoso si ritrovano ancora a dover affrontare l’emergenza sbarchi che, complice anche la condizione meteorologica favorevole, aumenta in modo esponenziale.

Oggigiorno, però, la paura legata ai nuovi arrivi di migranti clandestini è accentuata e giustificata dall’emergenza pandemia da Coronavirus, che continua a mietere vittime nel mondo intero e da cui nemmeno l’Italia, secondo quanto riportato dai recenti aggiornamenti sui dati, può ritenersi ancora indenne.

Infatti, si sono registrati in diverse zone della Sicilia risultati che confermano la positività di alcuni migranti che sono fuggiti dalle strutture per loro destinate.

Perfino la vicina Giarre, secondo quanto riportato dal quotidiano La Sicilia, non sembra essere estranea a fatti che raccontano la fuga di clandestini.

Da qui, le considerazioni di Giovanni Barbagallo, volto noto della Lega in Sicila, abile comunicatore politico ed ex consigliere comunale, che esprime le sue perplessità attraverso una lettera indirizzata all’amministrazione giarrese:

Nella giornata di ieri abbiamo appreso, attraverso un articolo sul quotidiano La Sicilia, della fuga di ben 5 immigrati Tunisini ospiti di un centro d’accoglienza a Giarre e sottoposti al regime di quarantena per il Covid 19.

Riteniamo sia inaccettabile che degli individui, indipendentemente dal fatto che siano stranieri, possano scappare da una struttura protetta e far perdere le proprie tracce esponendo la popolazione al rischio di nuovi contagi e focolai. Ancor più grave è il silenzio del sindaco che, nonostante siano trascorse diverse ore dalla fuga, non ha ancora avvertito la cittadinanza dell’accaduto e non ha dato notizie certe e qualificate sui soggetti scomparsi.

In questi momenti così delicati, in cui i sacrifici dei 4 mesi di confinamento sono messi a rischio, in cui la salute pubblica è gravemente minacciata chiediamo massima trasparenza e chiarezza. I migranti in fuga sono stati già sottoposti al tampone? Se sì, con che esiti? Da quanto si trovavano nella struttura? Qualcuno di loro è già stato rintracciato? Il gruppo politico della Lega Salvini Premier continuerà a chiedere risposte e pretendere verità su un fatto che riguarda la salute di tutti noi, nessuno escluso!”

Giovanni Barbagallo esponente della Lega – Salvini Premier di Giarre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui