Aci Castello, collina di Vampolieri: anche oggi hanno acceso il fuoco! -VIDEO

0
1155

Ancora oggi, altre fiamme investono la collina di Vampolieri. Sul posto gli uomini del Distaccamento della Forestale di Catania, con in testa il comandante Andrea Munzone, che ha chiesto l’ intervento di un primo elicottero.

In pochi giorni questo è il terzo incendio che “scoppia” nella collina che da Acicatena si estende fino ad Aci Castello.

Incendio sulla collina di Vampolieri

Le operazioni di spegnimento dell'incendio sulla collina di Vampolieri con l'ausilio di un elicottero

Pubblicato da Freepressonline su Venerdì 7 agosto 2020

Intanto, apprendiamo dell’intervento di Toni Guarnera, consigliere comunale di maggioranza, che, fra l’altro, chiede al sindaco di costituirsi parte civile dei confronti di chi appicca il fuoco in collina : «L’ Amministrazione Comunale ha deciso di presentare esposto alle autorità competenti in merito ai continui incendi che da giorni colpiscono la collina, mettendo a repentaglio incolumità pubblica e il polmone verde della collina. Chiederò al Sindaco di costituirsi parte civile nei confronti degli eventuali responsabili di queste nefandezze! BASTA!».

È stato il dott. Castorina, responsabile della Protezione civile di Acicastello a lanciare l’allarme. E prontemente il comandante Andrea Munzone del Distaccamento della Forestale di Catania con i suoi uomini e i Vigili del fuoco di Acireale raggiungevano Terreforti, la zona della collina in questi giorni rasa quasi al suolo dalle fiamme. Prima di raggiungere la collina, forestali e pompieri, quest’ultimi con il loro capo squadra D’Alessandro, intervenivano lungo la via De Felice e lungo la linea ferrata dismessa. In attività, con il supporto di un mezzo combinato, dei volontari della protezione civile Arci Caccia di Acireale. Avanzando, Forestali, Vigili del fuoco e Volontari sono venuti a contatto con un pericoloso canneto in fiamme,lungo un canalone, a ridosso di Villa Terreforti.
Momenti di forte pericolo. A questo punto, l’attento comandante Munzone, valutata la possibilità di un intervento aereo e valutate le condizioni di sicurezza per tale intervento e visto che a rischio c’erano molte villette e una casa di riposo, con il Centro operativo di Catania e il Sab di Palermo ha deciso l’intervento aereo e per la precisione di alcuni elicotteri.

Eccezionale il lavoro svolto da terra dagli uomini della Forestale, che supportati dall’autobotte CT 40 e dai Vigili del Fuoco di Acireale, hanno reso fluido dall’intervento degli Elicotteri “Falco 8”, (secondo intervento dopo quello di giorno 3) e da “Aquila Rossa”, che con i loro 36 lanci ultimavano la chiusura dell’incendio.

Le operazioni di spegnimento sotto il coordinamento del D.O.S. del Corpo Forestale ispettore superiore Munzone, al suo terzo intevento quasi consecutivo sulla collina castellese, hanno impedito oggi di fatto che qualcuno si facesse davvero male.
Lo stesso comandante Munzone, a conclusione dell’ennessima operazione antincendio, dichiara: “Un enorme grazie va esteso al personale dei Vigili del fuoco che si sono spesi sin dal primo istante e al mio personale forestale, non dimenticando i volontari, ma un pensiero va anche al criminale, quel piromane che “incoscientemente” toglie l’ossigeno anche a se stesso. Basta è assurdo trovare divertimento mettendo a rischio l’intera popolazione!
La cittadinanza deve attivarsi, non è uno spettacolo l’incendio e gli elicotteri, anche se lo potrebbe sembrare, ma l’incendio appiccato è un vero attentato!”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui