Prg Porto, la maggioranza si spacca sul rinvio del dibattito

0
270

Rapido e scoppiettante il Consiglio comunale di ieri sera, terminato anzitempo dopo la pregiudiziale di Salvo di Salvo (Grande Catania).

Un esordio in aula tra le fila di Grande Catania con il botto quello di Salvo di Salvo appena passato al gruppo il cui capofila è Sebastiano Anastasi. Una pregiudiziale per rinviare sul Prg dell’area portuale spacca la maggioranza.

L’argomento, come spiegato in Aula da Salvo Di Salvo, è delicato. Il documento del Prg del Porto contiene solo delle linee guida, quindi molto semplice, ma va attenzionato per bene dai consiglieri. Per questo è stato chiesto un rinvio, anche perché l’Amministrazione comunale ha tanti dipendenti in ferie, quindi per lavorare bene gli eventuali emendamenti si hanno delle difficoltà evidenti.

Il capogruppo di Grande Catania, Anastasi, sottolinea nel suo intervento come il documento possa essere migliorato. Il consigliere torna quindi ad un argomento a lui caro: la serenità e sovranità dell’Aula. “Se non vi è la dovuta serenità questi atti deliberativi non passano. Che lo capiscano tutti”, tuona Anastasi.

La pregiudiziale presentata mette a nudo dei limiti che ha la maggioranza, soprattutto innanzi al Grande Catania, che in più di un’occasione in questa legislatura, ha fatto l’ago della bilancia. Anastasi già in diversi interventi, e tra questi ricordiamo quello sulle linee guida del Prg cittadino, aveva avvertito che il suo gruppo avrebbe votato secondo coscienza e solo su quella. Ieri sera al voto della pregiudiziale si arriva con i 4 consiglieri di Grande Catania (assenti Castiglione e Peci), appoggiati dalle opposizioni. Il resto della maggioranza per non perdere si ritira e lascia l’aula senza il numero legale. Stasera la seconda puntata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui