Caso Covid al Palazzo degli Elefanti viene comunicato durante il Consiglio comunale

0
287

Durante il Consiglio comunale viene comunicato che la famiglia e un dipendente comunale, che lavora al secondo piano del Palazzo degli Elefanti, sono risultati positivi al Covid. Per oggi sono state sospese le attività delle Commissioni consiliari per permettere la sanificazione dei locali.

All’inizio della seduta del Consiglio comunale di ieri, il presidente Giuseppe Castiglione, avvisa che oggi i locali del secondo piano del Palazzo degli Elefanti saranno chiusi per una sanificazione urgente. Le commissioni consiliari previste per oggi sono pertanto state sospese. A spiegare in Aula i motivi è stato il Direttore presidenza del Consiglio comunale Fabrizio D’Emilio: “La famiglia e un dipendente che lavora al secondo piano sono positivi al Covid. La decisione – continua il dirigente del Comune – è stata presa dal segretario generale” (non presente in Aula ndr.).

La chiusura dei soli uffici del secondo piano e non dell’intero Palazzo ha lasciato parecchie perplessità tra i consiglieri presenti, anche se è stata data assicurazione che l’Aula delle Adunanze e la Sala Coppola, utilizzate in questo periodo di emergenza Covid, per tenere le previste riunioni delle Commissioni, sono sanificate ogni giorno.

Alcuni consiglieri presenti hanno chiesto di tenere in video conferenza le riunioni delle varie commissioni. In seguito in molti hanno abbandonato l’Aula per protesta contro la poca trasparenza dell’Amministrazione, facendo cadere il numero legale, fissato in 19 per la prima convocazione. In Aula, infatti, restano in 14, ma non bastano per continuare.

Il presidente del Consiglio comunale, Castiglione a freepressonline spiega: “Ho già fatto una nota che è stata trasmessa al direttore della Presidenza e per conoscenza a tutti i colleghi consiglieri al fine di predisporre, a tutela sia dei consiglieri che dei dipendenti comunali, lo smart working. Martedì alle ore 11.00, inoltre, vi sarà una conferenza dei capigruppo insieme al segretario generale, al direttore dei Sistemi informativi, al direttore della Presidenza e al direttore del Personale. Sono loro, infatti, a dover dire quello che si deve fare all’interno delle Commissioni e del Consiglio comunale”.

Oggi intanto è previsto il Consiglio comunale in seconda convocazione, dove il numero legale è di 15 consiglieri presenti, non raggiunto giorno 8 ottobre, data dell’ultima seduta in seconda convocazione. Da votare restano delle voci di debito fuori bilancio di tipo A, cioè già pagate. Un atto formale richiesto dalla Corte dei Conti. Le assenze continuano imperterrite, soprattutto da quando Salvo Pogliese è stato sospeso dalla carica di sindaco per 18 mesi in applicazione della Legge Severino a seguito della condanna di primo grado a 4 anni e tre mesi per peculato. Il ricorso dell’ex sindaco sarà discusso giorno 11 novembre davanti al giudice Viviana Di Gesu, che oggi ha disposto il rinvio “per difetto di comunicazione ad una parte da parte della cancelleria”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui