Martedì 27 ottobre Consiglio Comunale. Castiglione: “Solo punti con carattere d’urgenza”

0
194
Foto. Salvo Giuffrida

Alle ore 19.30 di martedì 27 ottobre, si terrà un Consiglio Comunale di Catania. Il numero dei punti da trattare sarà ridotto. Giuseppe Castiglione, presidente del Consiglio spiega a freepressonline i motivi. Sebastiano Anastasi: “Che il Consiglio si tenga in remoto”.

Dopo otto volte di file che il Consiglio comunale è stato sospeso per mancanza del numero legale, il presidente Giuseppe Castiglione ci riprova e convoca l’Assemblea cittadina per le 19.30 di martedì 27 ottobre. I punti all’ordine del giorno sono: l’approvazione del regolamento IMU e il rendiconto finanziario del 2018. Non appaiono i debiti fuori bilancio, lasciati fuori perché, come spiega Castiglione a freepressonline “Non hanno carattere d’urgenza”.

“Ieri abbiamo fatto la conferenza dei capigruppo – riferisce Castiglione al nostro giornale – .Dovevamo mettere il regolamento dell’Imu perché ha la scadenza fissata per fine mese. Da considerare che martedì faremo un’altra conferenza dei capigruppo, io e i presidenti delle Commissioni con il direttore della Presidenza del Consiglio e il direttore dei Sistemi informativi, perché dalla prossima settimana le commissioni saranno tenute in video conferenza avendo già acquistato il link. Il Consiglio è diverso rispetto alle commissioni e siccome ancora il servizio per le video conferenze si deve attivare, sono stato costretto a convocare il Consiglio”.

“Stiamo lavorando in emergenza – continua Castiglione – . Ringrazio tutti i capigruppo presenti e tutti erano d’accordo a tenere la seduta del Consiglio comunale di presenza martedì alle 19.30. Ci sarà il distanziamento sociale e le misure di sicurezza. Giorni fa abbiamo fatto i tamponi a tutti i consiglieri e personale della Presidenza. I debiti fuori bilancio sono già stati pagati e la loro approvazione in Aula non ha carattere d’urgenza. Li tratteremo quando possibile. Il Dpcm per altro ci impone di tenere il Consiglio per motivi con carattere d’urgenza. Il regolamento Imu e il rendiconto finanziario hanno questi requisiti. In Aula sarà presente anche il sindaco facenti funzioni Robeto Bonaccorsi“.

Torna sulla necessità di svolgere i consigli da remoto, che già aveva sottolineato in Aula la scorsa seduta, Sebastiano Anastasi, capogruppo di Grande Catania. A freepressonline dichiara: “Il caso della positività del consigliere Russo ci dice che i protocolli utilizzati sono stati idonei a contenere il contagio del virus, ma anche che la politica spesso deve anticipare i tempi. Il problema è che con l’aumento dei contagi aumenteranno le quarantene fiduciarie con il rischio che il Consiglio possa restare paralizzato dalle eventuali assenze dei consiglieri”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui