Bari Catania: rossazzurri distrutti al San Nicola

0
193

Non c’è partita tra Bari e Catania. Al 10′ Ciofani beffa il proprio portiere con una sfortunata deviazione, al 39′ Di Cesare segna un eurogol. Nel secondo tempo autogol di Clayton, poi Montalto e Citro siglano il 4-1.

Due indizi fanno una prova: il Catania non è all’altezza di lottare per il salto di categoria. Dopo la sconfitta in casa contro la Ternana, arriva anche quella contro il Bari. Il Catania perde male, mostrando limiti evidentissimi in tutte le zone del campo. Il Catania non riesce a segnare  su azione ma tutto sommato non gioca male, ma la differenza con i ragazzi di Auteri è abissale. I padroni di casa hanno tolto tutte le certezze di gioco agli etnei per infliggere un passivo tutto sommato giusto per quello che si è visto in campo.

Primo tempo

Il Bari parte contratto, mentre i rossazzurri compatti e concentrati in difesa. Al 10′ la fortuna aiuta il Catania: Ciofani non si accorge di essere solo e spedisce nella propria porta un cross innocuo.  L’attacco del Bari è macchinoso e il giro palla risulta molto lento e la difesa etnea riesce a chiudere gli spazi. La classe dei padroni di casa viene man mano fuori mentre il Catania arretra. In un contropiede Rosaia spreca la palla del 2-0 tirando addosso al portiere biancorosso. Al 39′ Di Cesare pareggia per il Bari con un’azione personale: supera tre avversari e con il destro tira a giro e batte Martinez.

Secondo tempo

Auteri getta nella mischia Montalto al posto di D’Ursi, che durante il primo tempo non aveva molto convinto il tecnico. Non passa nemmeno un minuto di gioco che Tonucci s’infortuna. La difesa etnea ne risente e prima del cambio arriva il gol del Bari. Azione insistita dei padroni casa e rinvio di testa difettoso di Tonucci, sul cross Clayton sbaglia l’impatto con il pallone e insacca la palla nella propria rete. Il Bari non è quello contratto del primo tempo e i rossazzurri non riescono a tenere il passo, soprattutto quello di Antenucci che se ne va sulla fascia destra, entra in area e serve Montalto per il più facile dei gol. Il Catania sparisce dal campo e subisce il quarto gol con Citro, che ribatte in rete un rigore da lui tirato e respinto da Martinez.

Tabellino

Bari Catania: 4-1

Reti: 10′ Ciofani (Autogol), 39′ Di Cesare, Clayton (autogol), 63′ Montalto, 83′ Citro

Bari: Frattali, Maita, Di Cesare, Antenucci, Marras, D’Ursi, Ciofani, D’Orazio, Celiento, Minelli, Lollo. Allenatore: Gaetano Auteri. A disposizione: Liso, Marfella, Perrotta, Hamlili, Corsinelli, Citro, Semenzato, Montalto.

Catania: Martinez, Clayton, Silvestri, Gatto, Rosaia, Izco, Maldonado,Tonucci, Pinto, Calapai, Emmausso. Allenatore: Giuseppe Raffaele. A disposizione: Della Valle, Confente, Vicente, Welbeck, Albertini, Piovanello, Manneh, Biondi, Pellegrini, Zanchi, Pecorino.

Arbitro: Marco D’Ascanio ( Ancona); Assistenti: Barone e Rinaldi di Roma 1. Quarto ufficiale di gara: Maranesi (Ciampino).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui