Teramo Catania, altro disastro dei rossazzurri

0
171
Foto: Salvo Giuffrida

Il gol lampo del Teramo con Ilari stende il Catania. I rossazzurri subiscono la terza sconfitta nelle ultime quattro gare disputate.

Il Teramo con il minimo sforzo ottiene il massimo risultato. Il Catania viene spedito alle falde dell’Etna con zero punti e una certezza: l’attacco è scadente. Questo non è il solo limite dei rossazzurri, che pagano le loro indecisioni difensive e un centrocampo lento e con poche qualità e idee. Senza dubbio gli etnei non stanno tradendo le attese visto che perdere a Teramo non è certo una sorpresa. La squadra di Raffaele, che a questo punto potrebbe essere a rischio esonero, si appresta a consolidare le posizioni di centro classifica, consone al valore della rosa allestita in estate.

Primo tempo

I padroni di casa partono in quarta e tagliano, come una lama nel burro, la difesa etnea composta da quattro storditi. Ilari, solo in area, batte con un tocco semplice il malcapitato Martinez. Il Teramo gestisce il match mentre i Catania non riesce a creare un’azione da rete degna di nota. I biancorossi diventano pericolosi in contropiede e quando fanno circolare la palla. I ragazzi di Raffaele corrono, ma a vuoto spendendo inutilmente tante energie fisiche e psicologiche.

Secondo Tempo

Dopo 5 minuti Raffaele, sconsolato per la pochezza offensiva dei suoi, getta nella mischia Reginaldo al posto dell’impalpabile Piovanello. Al decimo è proprio lo stesso giocatore, di origine brasiliane, a sprecare, tirando di poco fuori, l’occasione del pareggio. I rossazzurri riescono ad alzare il loro baricentro, ma non la qualità di gioco. Il Teramo gioca con tranquillità la palla e non disdegna di orchestrare qualche sortita offensiva. Negli ultimi minuti il Catania prova con insistenza le azioni di attacco, complice il Teramo che non riesce più a gestire il possesso di palla. Dopo 4 minuti di recuperi arriva il fischio finale dell’arbitro a sancire la terza sconfitta sconfitta nelle ultime 4 partite degli etnei.

Tabellino

Teramo Catania 1-0

Reti: 3′ Ilari

Teramo: Lewandoski, Diakite, Soprano, Tentardini, Arrigoni, Santoro, Ilari, Mungo, Costa Ferreira, Bunino. Allenatore: Massimo Paci. A disposizione: Valentini, Celentano, Iotti, Trasciani, Di Matteo, Viero, Bombagi, Minelli, Cappa, Di Francesco, Pinzauti.

Catania: Martinez, Calapai, Claiton, Silvestri, Pinto, Izco, Rosaia, Dall’Oglio, Piovanello, Pecorino, Biondi. Allenatore: Giuseppe Raffaele. A disposizione: Confente, Noce, Zanchi, Albertini, Welbeck, Maldonado, Panebianco, Emmausso, Reginaldo, Sarao, Gatto, Virikkis.

Arbitro: Mario Vigile di Cosenza

Assistenti: Maninetti (Lovere9 e Feraboli (Brescia)

Quarto ufficiale: Ancora (Roma 1)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui