Avellino Catania, al Partenio i rossazzurri ritrovano la gloria

0
183

Primo tempo a reti bianche. Il Catania passa in vantaggio ad Avellino con l’autorete di Miceli. Al 67′ Pecorino sigla il raddoppio etneo. Per gli Irpini segna Maniero.

Avellino, falcidiato dal covid e impalpabile in attacco e Catania concentrato al centrocampo e in difesa sono stati protagonisti al Partenio-Lombardi ad una gara intensa e muscolare. Per gli etnei grandi passi avanti, mentre per gli irpini i soliti problemi nel conquistare punti tra le mura amiche.

Primo tempo

Corsa e buona intensità nella metà campo avversaria caratterizzano il primo tempo del Catania, che riesce a creare qualche occasione da rete. Gli Irpini non riescono a concretizzare il maggior possesso palla. Fella sempre con le spalle alla porta e Bernadotto sotto tono. Tra i rossazzurri bene Reginaldo, che ripiega anche per dare una mano in difesa, e Welbeck, un’autentica diga al centrocampo. Sul finale della frazione di gioco arriva l’occasionissima per il Catania. Su corner Pecorino calcia in porta ma Leoni vola e riesce a deviare la palla destinata in rete.

Secondo tempo

Nella ripresa il Catania parte benissimo e passa in vantaggio. Azione avvolgente dei rossazzurri, Welbeck scodella al centro dell’area e Miceli devia nella sua porta. A 25 minuti dal termine Braglia getta nella mischia Tito e Maniero. Per gli etnei al posto di Rosaia entra Biondi; arriva subito il suo cross in area per Pecorino che sigla il raddoppio di Pecorino. Quattro minuti più tardi lo stesso Pecorino spreca l’occasione per siglare lo 0-3. Al 90′ la difesa del Catania perde le distanze e le misure, Maniero ne approfitta e accorcia le distanze.

Tabellino

Avellino Catania 1-2

Reti: 50′ Miceli (aut.), 67′ Pecorino, 90′ Maniero

Formazioni iniziali

Avellino: Leoni, Miceli, Bernadotto, Silvestri, Santaniello, De Francesco, Fella, Dossena, Ciancio, Burgio, Nikolic. Allenatore: Braglia. A disposizione: Pizzella, Rizzo, Tito, Mariconda, Maniero, Bruzzo.

Catania: Confente, Claiton, Silvestri, Welbeck, Rosaia, Reginaldo, Maldonado, Pinto, Calapai, Zanchi, Pecorino. Aleenatore: Cristaldi. A disposizione: Santurro, Della Valle, Noce, Sarao, Virkkis, Albertini, Piovanello, Manneh, Biondi, Emmausso, Panebianco.

Arbitro: Feliciani di Teramo. Assistenti: Ceccon di Lovere e Cataldo di Bergamo. Quarto ufficiale: Catanoso di Reggio Calabria.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui