La Natività di Gesù Bambino e la storia del pastorello Turi, pupari catanesi e palermitani a confronto

0
134

A causa della pandemia da Covid 19, com’è noto, tutti gli eventi culturali in presenza sono stati annullati: mostre, concerti, dibattiti, eventi. Eppure enti pubblici e privati, teatri e associazioni non si sono persi d’animo e si sono reinventati le modalità di fruizione di spettacoli e iniziative culturali.

Oggi pomeriggio e giorno 4 gennaio scorso sono andati in scena, trasmessi in streaming dalla pagina del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, due spettacoli della tradizione dell’opera dei pupi catanese e palermitana, da rivedere nuovamente qualora ve li foste persi: la “Natività di Gesù Bambino”, della Compagnia Marionettistica dei Fratelli Napoli, con copione elaborato da Fiorenzo e Alessandro Napoli sulla base de “La Cantata dei Pastori” di Andrea Perrucci. Lo spettacolo è stato adattato dai pupari alle esigenze del gusto del pubblico siciliano. L’altro racconto, inscenato dalla Compagnia Franco Cuticchio è “Turi Felice”, storia del piccolo e coraggioso pastorello Turi, in diretta dal Teatro dei pupi Kemonia.

In scena, i pupi di tradizione palermitana in “Turi Felice”

Seguire di nuovo le dirette è possibile attraverso i seguenti link:

https://www.facebook.com/museoantonio.pasqualino/videos/747273109507494/

https://www.facebook.com/museoantonio.pasqualino/videos/2118015851668554/

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui