Librino, lunedì consegna alloggi di Torre Leone, ma è subito polemica

0
786
Palazzo di Cemento, viale Moncada 3. Foto: Salvo Giuffrida

Soddisfazione da parte del consigliere Angelo Scuderi per la consegna degli alloggi di Torre Leone (ex Palazzo di cemento), a Librino. I dubbi sui criteri di assegnazione da parte di Graziano Bonaccorsi.

Lunedì è il gran giorno dopo anni di attesa. Gli alloggi dell’ex Palazzo di Cemento a Librino (oggi Torre Leone), saranno consegnati ai legittimi assegnatari. Le famiglie che abiteranno nel palazzo totalmente ristrutturato avevano sperato di passare il Natale del 2020 nelle loro abitazioni, ma per vari problemi legati al completamento dei lavori potranno fare accesso negli appartamenti solo lunedì quando in presenza del Sindaco Salvo Pogliese e  dell’assessore Enrico Trantino saranno finalmente consegnati alle 10.30.

Soddisfazione da parte del consigliere Angelo Scuderi che ha seguito di persona lo stato di avanzamento dei lavori partecipando a innumerevoli sopralluoghi.  “Finalmente arriviamo a consegnare le abitazioni ai legittimi assegnatari – esordisce Scuderi commentando la notizia su FreePressOnline – .Finalmente 400 persone hanno un posto in cui vivere. Ringrazio tutta l’Amministrazione comunale. In primis il nostro sindaco Salvo Pogliese, l’assessore Enrico Trantino e i componenti della V- CCP. Ringrazio anche la dottoressa Milazzo del SUNIA per la sua collaborazione, e tutte le sigle sindacali. La consegna di queste case è un segnale importante di presenza dell’Amministrazione nelle periferie e oggi nel quartiere di Librino”.

Angelo Scuderi, presidente quinta commissione consiliare permanente

 

Scuderi continua: ” Faccio i miei auguri agli assegnatari. A loro dico di sentirsi dei proprietari e dare il giusto valore all’immobile. Oggi avere assegnato un alloggio popolare non è cosa assolutamente facile. Devono pensare che vi sono tantissime persone in graduatoria che aspettano da anni per avere un alloggio, quindi devono tutelare il palazzo e il territorio, il quartiere”.

Esprime felicità sull’assegnazione anche il consigliere del M5s Graziano Bonaccorsi, che però non nasconde i suoi “parecchi dubbi su quelle che sono stati i criteri di assegnazione. Ci sono parecchie famiglie numerose che si ritroveranno a vivere in due vani, massimo tre. Qualcuno ha mostrato segni di insofferenza, soprattutto chi ha anche un disabile in famiglia già numerosa. Bisogna ora capire degli aspetti che potrebbero creare delle tensioni”.

Graziano Bonaccorsi, consigliere comunale di Catania (gruppo M5s)

“Librino è quartiere difficile – continua Bonaccorsi- .Finalmente con Torre Leone riqualificata possiamo dare una speranza a tutti i residenti che si sentono sempre abbandonati dalle istituzioni. In zona stanno completando i lavori per la spina verde e per gli orti urbani. Questo potrebbe essere ovviamente, completate anche le altre opere di urbanizzazione un segnale di speranza e di incoraggiamento per riqualificare il quartiere”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui