Musumeci e il silenzio da 160.000 euro

0
586

L’Ars per un solo voto ha approvato l’aumento del compenso di 100.000 euro del portavoce. 

 

Nel primo giorno col portavoce da 160.000 euro e spiccioli l’anno, il presidente Nello Musumeci resta in silenzio, lui solitamente molto loquace O meglio preferisce non incontrare i giornalisti che avevano atteso, invano, una sua parola nell’hub vaccinale dell’ex mercato ortofrutticolo, dopo la visita del generale-commissario per l’emergenza Covid, Francesco Figliuolo. Dichiarazioni preannunciate dalla portavoce Michela Giuffrida, ma poi annullate. I cronisti si sono dovuti accontentare dei monologhi del generale e del presidente registrati in precedenza nella sede catanese della Regione e poi recapitate via email alle testate.

Forse ancora troppo forte l’eco del “vergogna! Vergogna!” gridato dai deputati grillini il giorno prima all’Ars, quando per appena un voto passava l’articolo della legge finanziaria con il quale si aumentava il compenso del portavoce di appena 100.000 euro: da 60.000 annui a 160.000. Aumento che ha lasciato perplesso anche esponenti della maggioranza, mentre tra i favorevoli si sono schierati anche i deputati di Sicilia Futura-Italia Viva Nicola D’Agostino e Pippo Laccoto, mentre si sono astenuti gli ex grillini Angela Foti e Sergio Tancredi, e il renziano Giovanni Cafeo.

Da una (porta)voce pagata a peso d’oro a una voce animata esclusivamente dalla passione, che si è spenta troppo presto. Nei giorni scorsi si è mancata, dopo una lunga malattia, Stefania Sberna, giornalista, da trenta anni speaker ufficiale del Calcio Catania. Il box sopra la Tribuna stampa era la sua seconda casa: da lì aveva commentato, con competenza e inesauribile fede, i momenti belli e brutti, esaltanti e catastrofici della squadra rossazzurra. Tutto l’ambiente cittadino si è stretto attorno al marito, alle figlie, agli amici per dimostrarle affetto, stima, riconoscenza. Il sindaco Salvo Pogliese ha preannunciato che a lei sarà dedicata la Tribuna stampa, mentre questa testata ha ufficializzato la richiesta di raffigurare Stefania in un grande murale sul muro esterno del “Massimino”, come già fatto per i calciatori che rappresentano la storia del club etneo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui