AMT, progetto “Green” ottiene fondi UE

0
107

AMT, approvato il finanziamento per la progettazione della sostenibilità energetica dell’azienda. Il presidente Bellavia: << Altro importante step verso la svolta green aziendale >>. 

Maggiore sostenibilità ambientale dei servizi e diminuzione del consumo di energia nel trasporto urbano: con questi obiettivi l’Azienda Metropolitana Trasporti di Catania, guidata dal presidente Giacomo Bellavia e con il supporto di Agata Parisi e Alessio Zizzo del CdA, ha avviato una serie di interventi volti al rinnovamento energetico dell’azienda.

In quest’ottica, dopo l’avvio dell’acquisto dei 16 bus elettrici che arriveranno in azienda già a fine anno, l’Amt con la collaborazione del Comune di Catania ha ottenuto dall’Unione Europea il finanziamento della progettazione di importanti azioni in chiave green.

La proposta della partecipata comunale è risultata tra le prime 28 vincenti presentate da 10 paesi europei, tutte finalizzate al risparmio energetico nei territori isolani. Il progetto denominato “Boosting Energy Sustainability in Transport for Catania” è stato ammesso dal Consorzio Nesoi (New Energy Solutions optimised for Islands) che ha pubblicato il bando europeo.

<< Siamo orgogliosi – ha commentato il presidente Bellavia di aver compiuto un ulteriore passo importante, con la collaborazione del Comune di Catania e l’incoraggiamento del sindaco Pogliese, verso l’efficientamento energetico che renderà autonoma la nostra azienda da questo punto di vista, dagli uffici all’officina ai servizi di trasporto, apportando benefici a tutto il territorio etneo. Il prossimo step, dopo la progettazione, sarà quello di realizzare gli interventi che prevedono di diminuire i costi energetici ed assicurare la manutenzione e la riduzione delle emissioni di inquinanti nel trasporto pubblico urbano etneo. Abbiamo già individuato la strada per ottenere gli ulteriori fondi europei, intorno ai 20 milioni di euro, necessari a realizzare l’idea progettuale. Contiamo di completare i lavori entro il prossimo biennio >>.

Scendendo nel dettaglio, l’AMT intende implementare tre tipi di azioni: 1. la ristrutturazione energetica del deposito principale degli autobus e dell’officina meccanica, compreso l’impianto fotovoltaico sui tetti degli edifici, la costruzione di pensiline fotovoltaiche per autobus e auto di servizio, il potenziamento di cabine e stazioni elettriche e il rifacimento delle lampade; 2. il collegamento del deposito principale degli autobus alla rete di distribuzione del metano, rinnovando i compressori esistenti, al fine di aumentare la capacità di rifornimento dei veicoli dell’impianto; 3. il potenziamento della flotta di autobus attraverso la fornitura di 8 autobus elettrici lunghi e 15 corti, 23 stazioni di ricarica lenta in deposito e 3 stazioni di ricarica rapida in città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui