Bottino: “Periodo storico molto delicato per il futuro lavorativo di migliaia di catanesi”

0
163

“Ci troviamo in un periodo storico molto delicato per il futuro lavorativo di migliaia di catanesi”. Così il copo gruppo di Diventerà bellissima al Consiglio comunale di Catania Daniele Bottino.

Infatti il 31 Dicembre 2020 sono scadute tutte le licenze,circa 2000, relative ai suoli pubblici degli ambulanti nelle aree mercatali, chioschi epaninari.Queste licenze dovranno essere rinnovate entro il 30 Giugno 2021.
Personalmente,in qualità di capogruppo e di vice presidente della commissione comunale “mercati” ,ho portato avanti diverse proposte inquesti ultimi mesi,che sono state accolte e fatte proprie da diversi parlamentari e dal governo regionale,arrivando al raggiungimento di
importanti obiettivi che hanno semplificato l’eventuale rinnovo delle licenze.Ma oggi ci troviamo davanti al vero grande problema e cioè la corsa contro il tempo.La direzione attività produttive,infatti, non potrà assolutamente riuscire a lavorare in tempo utile tutte le pratiche, visto il poco personale a disposizione.Pertanto voglio lanciare un vero e proprio
grido d’allarme prima che possano nascere problemi e scoppiare un enorme caos.Per evitare tutto ciò, di seguito elencherò delle proposte che abbiamogià discusso in commissione e che potrebbero essere la vera soluzione a tutto:

-l’esigenza di avere innanzitutto una proroga almeno fino al 31 Dicembre
2021 per il rinnovo delle licenze ,dando l’opportunità agli ambulanti di
organizzarsi e presentare la documentazione completa in tempi utili.
-l’esigenza di creare un “gruppo di lavoro” mettendo a disposizione
dipendenti comunali di altre direzioni in aggiunta a quelli delle attività
produttive, per poter lavorare in tempo utile le circa 2000 pratiche di
rinnovo.
-creare delle organizzazioni interne ai mercati, magari coordinate dai
rappresentanti degli ambulanti,che possano occuparsi,snellire e garantire
che le pratiche arrivino complete e senza errori alla direzione attività
produttive.
Questo sia per evitare il rallentamento dei rinnovi,ma soprattutto per
creare uno staff che possa rapportarsi con le attività produttive,dando le
giuste informazioni ed indirizzando in maniera corretta gli ambulanti,
senza creare confusione.Questo eviterebbe che soggetti non riconosciuti o
voci di corridoio possano dare indicazioni errate,tipo sconti sulle tasse
da pagare.
-l’esigenza della formazione di una squadra di tecnici comunali che possano
lavorare nell’aggiornare,censire e tracciare il perimetro delle aree
mercatali,ad oggi ferme da decenni.
Tutto questo creerebbe ordine,regole e darebbe opportunità a coloro che da
anni vorrebbero regolarizzarsi,incrementando gli introiti delle casse
comunali.

Il capogruppo Daniele Bottino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui