Adrano, espulsi dopo una rissa due cittadini extra Ue

0
468
Violenza sessuale centro massaggi como polizia

Adrano, coinvolti in una rissa ed espulsi dal territorio nazionale due cittadini extra Ue senza permesso di soggiorno.

Agenti del Commissariato di Adrano, diretto dal Vice Questore Paolo Leone, hanno denunciato per rissa, con conseguente espulsione dal territorio nazionale, due cittadini extra Ue, di anni 35 e 43, nati entrambi in Tunisia.

I due uomini sono stati identificati grazie al tempestivo intervento delle volanti del Commissariato che, a seguito di una segnalazione, sono giunti sul luogo della rissa, nella centralissima piazza Umberto. Gli agenti hanno messo fine alla lite che si stava consumando tra il gruppo di connazionali, tutti originari del paese nordafricano.

Sono in corso approfondimenti investigativi per addivenire all’identificazione degli altri partecipanti alla rissa e per accertare la causa della discussione.

Dopo aver prestato i primi soccorsi ai due corrissanti, accompagnandoli presso i più vicini presidi ospedalieri, dove sono state riscontrate delle ferite da arma da taglio sul corpo e alcune contusioni, entrambi sono stati condotti in Commissariato, dove è stato accertato altresì che essi erano irregolarmente presenti nel territorio dello Stato poiché privi di permesso di soggiorno.

Uno in particolare, il 35enne, si era introdotto clandestinamente in Italia nel mese di luglio del 2019, sbarcando sulle coste del ragusano.

Ottenuto il preventivo nulla osta da parte dell’Autorità Giudiziaria in relazione ai procedimenti penali pendenti, si è provveduto ad adottare nei loro confronti il provvedimento di espulsione dal territorio dello Stato, in esecuzione del quale essi dovranno lasciare l’Italia entro i successivi sette giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui