Guardia Medica Caltagirone, al via i lavori di trasferimento al Centro Storico

0
273

Cominciati i lavori per il trasferimento della Guardia medica di Caltagirone nel centro storico. La soddisfazione del sindaco Ioppolo e del presidente Alparone. Gli interventi di 116mila euro circa dureranno 30 giorni.

La notizia, annunciata dal direttore generale dell’Asp di Catania Maurizio Lanza, dell’avvio dei lavori per il ritorno della Guardia medica nel centro storico di Caltagirone (nei locali di piazza Marconi 2), è stata accolta con soddisfazione dalle istituzioni comunali, date le svariate iniziative assunte, nel passato anche assai recente, perché si arrivasse a questo traguardo, dal Consiglio e dalla Giunta municipale.

“Un risultato significativo – commenta il presidente del civico consesso Massimo Alparone – che costituisce il coronamento di sforzi e azioni sinergiche, in cui sono state sempre tenute ben presenti l’opportunità e l’utilità di salvaguardare le reali esigenze della nostra comunità”.

“L’importante servizio, grazie all’attenzione dimostrata dai vertici dell’Asp alle più volte anche da noi manifestate necessità dell’utenza, si appresta a tornare nella parte antica della città – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo -, andando così incontro alle esigenze della popolazione, specie se anziana, che potrà così trovare più agevole avvalersene”.

 

“La Guardia Medica ritorna al centro storico – aveva annunciato il direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza -. È una notizia che la comunità attendeva da tempo e per la quale ci siamo impegnati nel corso degli incontri con i rappresentanti istituzionali locali e regionali, nonché con i sindacati. Il servizio sarà allocato in locali ampi, luminosi e confortevoli che ho personalmente verificato nel corso dei sopralluoghi effettuati con i responsabili dell’Ufficio tecnico e del Distretto sanitario”.

 

Gli interventi, per un importo di poco superiore ai 116.000,00 euro, avranno durata di 30 giorni e riguardano i locali siti al piano terra di via Ospedale 3-5, attualmente adibiti ad archivio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui