Incendi Catania II Municipio, Cardello: “Troppi terreni con erbacce e sterpaglie”

0
232
oznor

Incendi a Catania, il consigliere Cardello chiede di mettere in sicurezza le zone a rischio del II municipio.

Mai più un’altra emergenza incendi come quella che ha colpito Catania negli scorsi giorni. Parallelamente alla fase di ricostruzione delle aree distrutte, bisogna cominciare la fase di prevenzione nei siti che, ancora adesso, restano a forte rischio fiamme. Il consigliere del II municipio Andrea Cardello chiede all’amministrazione comunale di intervenire immediatamente nel territorio di “Picanello-Ognina-Barriera-Canalicchio”:“E’ un problema che ho più volte segnalato in passato ricevendo in cambio il totale silenzio da parte del comune. In commissione abbiamo individuato le aree maggiormente a rischio roghi ed abbiamo sviluppato un documento unico che abbiamo prontamente inviato a Palazzo degli Elefanti. Basterà tutto questo?-continua Cardello- noi crediamo di no perché alle parole ed ai buoni propositi devono seguire i fatti. Fino ad ora non c’è stata la tragedia ma non si può contare all’infinito sulla buona sorte”.

Tante le zone da bonificare e le aree da ripulite dalle sterpaglie a macchia di leopardo. In passato il II municipio diCatania è stato colpito da roghi di vaste dimensioni sul viale Lainò, viale Africa, via Anfuso e via Angelo Vasta. Terreni pieni di erbacce secche e sterpaglie alte metri che spesso nascondono anche discariche abusive o ripari realizzati con materiali fortuna dai senza tetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui