Nicolosi si tinge di verde per la Giornata Nazionale SLA

0
325

Il Municipio del comprensorio etneo illuminato di verde in occasione della Giornata Nazionale SLA.

L’AISLA – Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica – ha promosso anche in Sicilia la Giornata Nazionale SLA, giunta alla sua quattordicesima edizione. A partire da ieri, sabato 18 settembre, i Comuni che hanno aderito all’iniziativa, si sono illuminati di verde, simbolo di speranza. Le luci rimarranno accese fino ad oggi.

La Giornata Nazionale SLA nasce per ricordare il primo sit-in dei malati SLA in Piazza Bocca della Verità a Roma, avvenuto il 18 settembre 2006. Da allora, ogni anno, AISLA promuove diverse iniziative in tutta Italia, al fine di rinnovare l’attenzione dell’opinione pubblica, delle Autorità politiche, sanitarie e socio-assistenziali sui bisogni di cura e di assistenza dei malati SLA.

Il sindaco di Nicolosi, Angelo Pulvirenti, ha dichiarato: << Stiamo cercando di sensibilizzare la popolazione su questa malattia invalidante. L’opinione pubblica va sensibilizzata ogni anno e per questo l’Associazione AISLA, da più di un decennio, promuove quest’iniziativa, occupandosi anche della vendita di diversi prodotti online in modo da raccogliere fondi per la ricerca. Da chirurgo, penso che queste persone vanno in contro a problemi importanti, seppur avendo la lucidità mentale. Da sindaco, nonché delegato alla Salute, penso che sia doveroso promuovere nel nostro Comune tutto quello che riguarda non solo la conoscenza di determinate malattie ma anche la possibilità di reperire fondi, specie in un momento dove a causa della pandemia, sono passate in secondo piano certe patologie e problematiche importantissime. Gli screening oncologici sono saltati, la sanità sta facendo uno sforzo enorme per il Covid tralasciando importanti patologie >>. 

I volontari sono impegnati nella promozione delle bottiglie di vino rosso con l’obiettivo di raccogliere fondi grazie alla campagna «Un contributo versato con gusto». Per poter effettuare una donazione o acquistare i prodotti “solidali”, per finanziare la ricerca, è consigliabile consultare il sito online AISLA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui