Fasi Finali “Premio Plachi 2021” a Gravina di Catania

0
145

Con la serata di ieri cominciano ufficialmente le fasi finali del “Premio Plachi 2021”nella suggestiva location dell’anfiteatro Turi Ferro di Gravina di Catania.

Nove, tra solisti e band (Rossella Maggio, Anita Cavallaro, Gaia Gemellaro, Cloni D.Clooney, Frijga, Never Stop, Maria Chiara Giordano, Christian Rotella, Martina Rossi), a salire sul palco per raccogliere gli applausi del pubblico ed essere valutati dalla giuria composta da Dino fiorenza, Enzo DiVita, Paola Insanguine. A condurre la serata Alessandro Corsaro. Accantoa lui, il direttore artistico della manifestazione Paolo Li Rosi. Al fotografo Giuseppe Dell’Arte, invece, il compito di immortalare i momenti salienti di questa tre giorni di grande musica.

A portare i saluti istituzionali a tutti i presenti, anche a nome del Sindaco Massimiliano Giammusso, è l’assessore comunale al Turismo, Sport e Spettacolo Franco Marcantonio. “Da oggi la kermesse, che sta riscuotendo un notevolesuccesso, entra nel vivo- afferma l’assessore Marcantonio- a vincere però ètutta la città di Gravina che, in questo difficile momento, vuole pian pianoritornare alla normalità. Ringrazio il Sindaco Massimiliano Giammusso pertutto il supporto che ci sta dando”.

Da ieri e fino a domenica i solisti e leband si esibiranno davanti ad una giuria sempre diversa che darà unavalutazione ad ogni artista a fine serata. La somma dei voti delle tre finalidecreterà i vincitori del “PremioPlachi 2021”. Presidentedi giuria per la finale del 26 settembre sarà Attilio Fontana. “Abbiamo avuto una tre giornidi fasi eliminatorie all’insegna della buona musica- spiega il direttore artistico della manifestazionePaolo Li Rosi- il livello è stato altissimo con la giuria che haavuto molte difficoltà a scegliere i solisti e le band più meritevoli. Oggisiamo felici di queste fasi finali e siamo sicuri che gli artisti, come sempre,daranno il massimo. Un’energia che ci spinge a proiettarci al prossimo PremioPlachi 2022 creando un’edizione più forte e più importante”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui