Belpasso, riqualificazione per il Cortile Russo Giusti

0
927

I tempi stimati per la riqualificazione del Cortile Russo Giusti sono 60 giorni.

Il prezioso scrigno della cultura Belpassese, il Cortile Russo Giusti, scenario privilegiato dei maggiori eventi del comprensorio etneo, sarà presto riqualificato per vivere e far vivere nuove, entusiasmanti pagine culturali.

Quest’estate il Cortile ha ospitato le presentazioni di libri d’autore, rappresentazioni musicali e teatrali in occasione delle “Settimane Martogliane”, giorni in cui Belpasso ha ricordato l’illustre concittadino Nino Martoglio nel centenario della sua morte. La casa ed il Cortile appartenevano ad Antonino Russo Giusti, rinomato drammaturgo italiano che, dopo aver trascorso l’infanzia a Belpasso, ha intrapreso gli studi classici a Catania dove si laureò in giurisprudenza per poi dedicare tutta la sua vita all’attività forense.

Il cantiere è stato aperto ufficialmente i primi giorni di ottobre, dopo l’affidamento dei lavori alla ditta aggiudicataria. Il tempo stimato ad oggi per la fine dei lavori è di circa 60 giorni. A supervisionare i lavori il vicesindaco Tony Di Mauro con delega alla Cultura e Manutenzione. Il progetto di riqualificazione prevede la sostituzione dei corpi illuminanti, il recupero di un’area che verrà adibita a palcoscenico per piccoli eventi, la ristrutturazione e sostituzione degli infissi sia della casa del lampionario che della “casa Russo Giusti” ed infine la costruzione di un gazebo in legno. Il ripristino del cortile verrà effettuato grazie a fondi vincolati per “infrastrutture sociali”.

Ricordiamo che “casa Russo Giusti” ospita la sede della Pro Loco di Belpasso ed il museo multimediale dei Carri di Santa Lucia “Mechanè” mentre la casa del lampionario è sede del Museo Etnoantropologico “Venerdando Bruno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui