Amatori batte Napoli e dedica la vittoria a Ezio Vittorio

0
139

“Dedicata a te caro Ezio Vittorio” le lacrime e la commozione nelle prole di Riccardo Stazzone e del team Manager Max Vinti.

Un’emozione troppo forte, un’emozione unica e particolare. Una vittoria dedicata ad Ezio Vittorio e al dolore mai sfogato anche sul campo da parte dei suoi ragazzi. Un pomeriggio tracciato dall’applicazione, dalla voglia e dalla sostanza fatta squadra, nonostante le numerose defezioni.

Mai una sbavatura, forza nel pacchetto di mischia e touch perfette e devastanti in zona meta. L’Amatori Catania è partita subito forte, avanzando con personalità, guadagnando metro su metro e sfruttando la prima vera occasione con la meta perfetta del giovane Di Sano. Meta purtroppo non trasformata dal cecchino Madero, ma che si rifarà a breve.

Napoli restava in scia grazie alle punizioni calciate bene in mezzo ai pali. Un vantaggio effimero per i partenopei che subivano il ritorno e la personalità del quindici etneo. Ancora touch perfetta con lo sfondamento solito e devastante di Cosentino per la seconda meta Amatori. Madero stavolta centrava i pali per il sorpasso, 6-12. Spingevano i ragazzi Garozzo e andavano ancora in meta stavolta con la furbizia di Belcastro abile ad uscire con i giusti tempi dalla mischia in zona meta. La terza meta dell’Amatori veniva trasformata ancora da Madero e primo tempo chiuso sul 6-19.

Nella ripresa stessa filastrocca e concentrazione massima da parte degli etnei. Gestione della gara, pazienza e placcaggi determinanti a non dare sostanza alla manovra di Napoli. Al minuto trenta, ecco la meta di Virzì che dava il giusto distacco anche grazie al piede perfetto di Madero, 6-26. A tre dal termine, la meta con trasformazione di Napoli Afragola, ma non c’èra più tempo. Vince e convince l’Amatori Catania Rugby alla sua prima di campionato dopo i due rinvii e dopo il lungo stop forzato. Una vittoria troppo importante, che consegna fiducia e che strappa una lacrima nel ricordo di Ezio Vittorio

“L’Amatori c’è e questa e’ la cosa che conta di più – esordisce così head coach Garozzo – abbiamo dominato la gara dal primo all’ultimo minuto. Spiace non aver rimpolpato il punteggio soprattutto nei primi minuti della ripresa dove siamo stati nei loro 22 metri per dodici minuti abbondanti. Siamo stati però bravi per tutta la gara, non abbiamo concesso praticamente nulla all’avversario e in situazioni di spazio con l’ovale in mano potevamo
perfino fare qualche meta in più. Applausi al pacchetto di mischia e per lo sviluppo delle nostre touch. Ripeto l’Amatori Catania c’è e questo è il dono migliore che possiamo fare al mio amico Ezio Vittorio”

Tabellino

Napoli Afragola: Gargano, Antonelli, Vartorelli, Parascandolo, Aiello, Menè, Balzj, Cronje, Testa, Campoccio, Iazzetta, Aiello, Gurriero, Aiello, Amendola. A disposizione: Laezza, Francillo, Di Lauro, Errichiello, Lo Moriello, Di Fusco, Fernandez, Borsa. All. F. Galgani.

Amatori Catania Rugby: Beltramino, Borina, Camino, Arena, Virzì, Madero, Smiroldo, Di Sano, Hliwa Achraf, Cosentino, Giustolisi, Belcastro, D’Aleo, Delfino, Mistretta. A disposizione: Russo, Lipera, Ardito, Patti, Delfino A., Strazzeri, Certo. All. Salvatore Garozzo.

Note: Nel primo tempo per l’Amatori Catania mete di Di Sano, Cosentino, Belcastro e due trasformazioni di Madero. Nella ripresa meta di Virzì trasformata ancora da Madero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui