VIII meeting Rete Cammini e Vie Sacre Sicilia: da Piazza Armerina ad  Acireale all’Etna

0
388
Da soli non si può fare nulla… proprio così…Il bello di essere una Rete sana che cammina è la nostra realtà che raccoglie più di 30 tra esperienze e cammini tematici in Sicilia.
Sono appena trascorsi tre giorni in cui la rete si è incontrata per l’VIII meeting annuale in tre diversi momenti: giovedì a Piazza Armerina per la presentazione del volume di Repubblica dedicato ai Cammini dove sono state inserite diverse iniziative proprio di Vie Sacre Sicilia. Ad intervenire il coordinatore della Rete, Attilio Caldarera, e Totò Trumino, ideatore del Cammino Siciliano di San Giacomo.
Venerdì invece si è svolto il meeting che ha visto la riunione di tutti gli attori di Cammini siciliani aderenti alla rete assieme alla CESI (Conferenza Episcopale Siciliana), soggetto fondamentale del cammino, per programmare le attività e il cammino comune per il 2022, grazie alla disponibilità’ del Vescovo di Acireale monsignor Antonino Raspanti e l’accoglienza del direttore regionale don Roberto Fucile.
Sabato, la giornata programmata sull’Etna a Piano Vetore (sito dedicato a S. Giovanni Paolo II) e Giardino Botanico Nuova Gussonea nell’area demaniale, per le avverse condizioni meteo ha subito alcune modifiche, anziché in cammino, la meditazione si e’ svolta tra il Santuario di Monpilieri presso la Madonna della Sciara e il Monastero Benedettino G.B. Dusmet a Nicolosi. La giornata organizzata con il prezioso aiuto di Carmelo Nicoloso che ha coinvolto le istituzioni ecclesiastiche dei due luoghi di culto, con l’accoglienza del rettore del Santuario padre Alfio Privitera e la lectio sul Cantico delle Creature svolta da frate francescano Alfio Nicoloso che ha affascinato i presenti dando una “semplice” lettura del bello dei Cammini, con la visita guidata curata dall’architetto Carmela Contincello.
Tanti incontri, tanti i temi trattati, tante le idee e le proposte che caratterizzeranno anche il 2022 con le iniziative delle tante esperienze che formano e compongono la rete sparse per la Sicilia.
Da cammini importanti e di più giorni che si possono svolgere in autonomia a tante altre esperienze sempre di cammino affidate a guide e interpreti che le fanno vivere nel pieno della loro essenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui