Butta fuori di casa gli invitati e picchia la moglie

0
280

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale, nella flagranza di reato, hanno arrestato un 28enne cittadino di origini domenicane perché gravemente indiziato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

I militari dei Carabinieri sono stati allertati intorno alle 3 del mattino da alcuni residenti di via Macrì per delle urla provenienti da un appartamento. Al loro arrivo hanno trovano nell’androne dello stabile un uomo, 28enne di origini domenicane. Secondo la versione dell’uomo, la moglie, una 32enne, era andata in escandescenza per via dell’alcol.

I militari, entrati nell’abitazione, hanno però hanno constatato la presenza di macchie di sangue sul pavimento, indumenti ed oggetti disseminati in terra. La porta della stanza da letto era chiusa con all’interno la donna che, nonostante le loro rassicurazioni, proprio non voleva saperne di aprirla perché timorosa dell’eventuale presenza del marito.

La donna, che nel corpo presentava inequivocabili segni di una colluttazione, con lividi sul collo, sul viso, al braccio sx ed alcune unghie rotte e sanguinanti, ha raccontato che la sera precedente il marito l’aveva aggredita a tavola mentre consumavano la cena con amici, in quel frangente intervenuti proprio per fermare fisicamente l’uomo che poi però, dopo averli allontanati da casa, ha finito la sua opera con la moglie picchiandola ed addirittura tentando di strangolarla.

La donna è stata curata dal personale del 118 e ha rifiutato il trasporto in ospedale. Il marito, come disposto dal magistrato, è stato posto agli arresti domiciliari presso l’abitazione della madre.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui