Specialisti tentano furto catalizzatore

0
671

Un pregiudicato di 32 anni con altri due complici ha tentato in via Bernini a Catania di rubare un catalizzatore da una Opel Astra.

Solo grazie ad una telefonata di un cittadino è stato sventato l’ennesimo furto di catalizzatore. In via Bernini tre uomini, di cui un 32enne pregiudicato per reati simili, adocchiano una Opel Astra. Dopo aver mandato in frantumi il vetro dello sportello anteriore  destro di una Lancia Y, con il crick in dotazione hanno sollevato l’auto e iniziare ad armeggiare per rubare il catalizzatore dalla Opel. Ad intervenire gli uomini del Commissariato Borgo-Ognina che hanno arrestato il 32enne. In corso le indagini per identificare i due complici.

Quello dei furti di catalizzatori è un fenomeno che interessa in particolare le auto più datate, poiché il loro impianto di scarico contiene una quantità di metalli nobili maggiore rispetto alle auto di ultima generazione, e ciò garantisce maggiori profitti: in ogni marmitta si recuperano in media 1,5 g di platino, 0,6 g di palladio e 0.02 g di rodio. Se si pensa che un grammo di rodio è quotato circa 400 euro, mentre il palladio vale circa 82 euro, il conto è presto fatto: ogni pezzo rubato può rendere dai 100 ai 400 euro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui