Belpasso: al via il progetto dedicato ai Disturbi Specifici dell’Apprendimento

0
639

Anche quest’anno sta per partire un progetto molto caro all’amministrazione Motta, quello dedicato ai D.S.A. (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia).

L’assessore all’Istruzione Fiorella Vadalà specifica che il “disturbo” non è una malattia, ma un’alterazione di una particolare funzione. È “specifico” perché riguarda specifiche abilità e nulla ha a che vedere con l’intelligenza della persona. “Apprendimento” perché coinvolge abilità di apprendimento scolastico quali la lettura, la scrittura e il calcolo.

Insieme alle dirigenti scolastiche del circolo didattico “Madre Teresa Di Calcutta” e dell’ICS “Giovanni Paolo II” di Piano Tavola, a cura della Cooperativa “Team”, il progetto è dedicato alla popolazione studentesca delle terze elementari e si svilupperà in 4 fasi: a marzo screening; ad aprile formazione dei docenti così che possano essere in grado di individuare personalmente e prontamente eventuali disturbi dei bimbi; a maggio laboratori di psicomotricità e altri tipi di laboratori dedicati ai bambini sui quali eventualmente è stato rilevato il disturbo; ultima fase quella interlocutoria con i genitori.

Il primo cittadino ha dichiarato: << Con l’ausilio di validi professionisti del settore tutto sarà affrontato per i bimbi sotto forma di gioco e qualsiasi, eventuale “scoperta” di una qualche forma di disturbo, non dovrà essere vista come una cosa dalla quale nascondersi ma un’opportunità preziosa per correggersi, migliorare e ricevere le chiavi d’accesso per una serena vita scolastica. Si tratta dei nostri ragazzi…tutto il possibile per loro >>. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui