Piazza Michelangelo: cittadini e commercianti dicono no al mercatino settimanale biologico

0
311

La denuncia è del Comitato Vulcania che, a seguito delle tantissime segnalazioni ricevute e dal sopralluogo eseguito, documenta le condizioni in cui versa la piazza Michelangelo del quartiere Borgo-Sanzio.

Luogo di incontro e socializzazione di tutte le generazioni dai bambini agli anziani. Vige appunto una situazione di totale abbandono e degrado. Lo spazio oggetto d’indagine è urbanisticamente connotato come piazza sebbene la sua fruibilità sia praticamente ridotta a zero. La piazza, nel giorno settimanale  del mercatino, viene invasa da mezzi pesanti che stanno deteriorando la già precaria pavimentazione. E’ fin troppo evidente che questa situazione, prima o poi arrecherà danni di cui qualcuno dovrà rispondere, trattandosi peraltro di un bene di proprietà comunale destinato alla collettività. Quando termina il mercatino nella piazza si forma una vera e propria discarica a cielo aperto. Con la pavimentazione gravemente danneggiata per parcheggio selvaggio, anche le panchine sono malridotte e sporche, i tombini deformati al limite di sprofondamento. La piazza voluta dai residenti non è più la stessa.

Gli abitanti che vivono negli appartamenti delle palazzine, accanto alla piazza e i commercianti si sentono prigionieri durante lo svolgimento del mercatino del venerdì per parcheggio selvaggio nella piazza e nei dintorni. Subentrano anche grossi problemi di circolazione stradale. Gli abitanti chiedono pertanto un intervento dell’amministrazione comunale affinché il bene comune venga preservato dalla incuria e negligenze altrui. Auspichiamo che gli organi preposti alla vigilanza, durante le ore del mercatino, facciano rispettare ogni norma di legge. Le foto documentate mostrano lo status di abbandono e degrado. “L’Amministrazione comunale deve dimostrare interesse e attenzione per le piazze e larghi del quartiere e per i cittadini che vivono lì, che pagano regolarmente le tasse e che comunque hanno diritto a dei servizi efficienti”, commenta la presidente del Comitato Angela Cerri, “il problema è che è sempre mancato il rispetto delle regole e il buonsenso di civile convivenza. Molti automobilisti che vanno a fare la spesa – aggiunge la Cerri – tra l’altro, posteggiano dove non dovrebbero, creando doppie file e vanno a bloccare di fatto la circolazione stradale del V.le V. Veneto, Via Imperia, Via Vagliasindi e V.le R. Sanzio. Una situazione pesante per i tanti residenti e commercianti delle vicine palazzine. Il Comitato propone, per ovviare a tutti questi inconvenienti su esposti,  di spostare il mercatino nel piazzale del V.le R. Sanzio, area asfaltata e adeguata per accogliere tale evento settimanale e con ampio parcheggio. Chiediamo all’organo competente di disporre di un vero e proprio piano di manutenzione, programmato con interventi congiunti che preveda un sistema di controlli e di interventi temporali necessari al fine di una corretta conservazione e gestione delle piazze/larghi. Inoltre, a chi di competenza si chiede di dare risposta positiva ai residenti del quartiere al fine di rendere tali spazi pubblici accessibili e idonei a luoghi di aggregazione sociale.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui