Comune di Catania, la trasparenza è un optional. Graziano Bonaccorsi scrive all’Anac

0
600

Determine dirigenziali del Comune di Catania, non pubblicate nel corso degli anni, e allora la trasparenza si va a fare benedire. Il consigliere del M5S, Graziano Bonaccorsi scrive all’Anac.

In una pubblica amministrazione la trasparenza è tutto. Guai se non fosse così. A quanto pare, e i dati oggettivi parlano chiaro, al Comune di Catania questo assioma è sconosciuto. A fare emergere il problema Graziano Bonaccorsi, consigliere comunale del M5S. Con una segnalazione datata 25 febbraio del 2022, Bonaccorsi chiede all’Amministrazione i “motivi ostativi relativi alla non pubblicazione di 193 provvedimenti dirigenziali della Direzione Politiche per l’Ambiente nel corso dell’anno 2021. Il 21 marzo, il consigliere pentastellato rincara la dose e fa emergere che anche le determine di altri anni non erano state tutte pubblicate. In particolare: 76 del 2022, 32 del 2020, 33 del 2019 e 23 del 2018.

A seguito della segnalazione Il Segretario Generale del Comune di Catania, Rossana Manno, invita il direttore delle Politiche dell’Ambiente ad adempiere alla pubblicazione degli atti, ma pare che l’invito sia caduto nel vuoto e allora Bonaccorsi segnala tutto all’Anac. Chissà se a loro il Comune risponderà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui