Gaetano Ponte, Palagonia celebra un grande vulcanologo

0
311

A chiusura della settimana dedicata a Gaetano Ponte, illustre vulcanologo ed esperto fotografo, si è tenuto nell’aula magna dell’Istituto comprensivo Statale ad indirizzo musicale “Gaetano Ponte di Palagonia, il convegno “Gaetano Ponte, da Palagonia all’Etna… andata e ritorno”.

 

Dopo i saluti di rito della Dirigente Scolastica Dr.ssa Grazia Poma  e del Sindaco del Comune di Palagonia Ing. Salvo Astuti, il moderatore, Dr. Carmelo Nicoloso , coordinatore Mezzogiorno d’Italia Comitato Parchi, sottolineando l’alto valore scientifico dell’incontro invita a relazionare su “Il ruolo di Gaetano Ponte (1876-1955) nello sviluppo della vulcanologia catanese.” e su ”il fondo fotografico Gaetano Ponte” il dr. Stefano Branca, Direttore Osservatorio Etneo-INGV di Catania. Ripercorrendo le tappe dell’opera del Prof.re Gaetano Ponte, il dr. Branca sottolinea la poliedricità dello scienziato e i suoi contributi allo sviluppo degli studi del Vulcano Etna. Gaetano Ponte fu anche un fotografo di grande talento che, oltre a documentare i numerosi eventi eruttivi dell’Etna, a cui ha assistito, ha lasciato una cospicua quantità di immagini, di ritratti , di paesaggi che testimoniano la sua assoluta padronanza delle tecniche della fotografia e della stampa. A seguire, il Prof. Rosolino Cirrincione, Responsabile Sezione di Scienze della Terra Dipartimento di Scienze Biologiche-Geologiche e Ambientali -Università di Catania, citando Gaetano Ponte come tra i primi promotori della valorizzazione del territorio come mete  di studio e turismo, ha relazionato su “La valorizzazione del territorio come strumento per lo sviluppo turistico” e “ Alla scoperta della “palagonite”, una roccia  studiata dai vulcanologi di tutto il mondo”. Il prof. Cirrincione evidenzia come la Sicilia, con il suo enorme patrimonio paesaggistico, naturalistico, geologico e archeologico può diventare un polo di attrazione oltre che per il turismo di massa anche per specialisti e studiosi. Inoltre, si auspica che il territorio Palagonese, estrema propaggine dell’altopiano Ibleo, possa essere inserito tra i territori rientranti nel nascente Parco degli iblei. A chiusura della giornata, il moderatore, Dr Carmelo Nicoloso, invita a relazionare la Dr.ssa Viviana Sangiorgi, studentessa magistrale in Scienze Geologiche, Università di Catania, che ha illustrato” Il magmatismo sconosciuto dei monti Iblei attraverso gli occhi di una studentessa di Geologia”.

Alla fine di ogni intervento puntuali e stimolanti sono state le domande di approfondimento formulate dagli studenti presenti in rappresentanza dell’I.C.Ponte, dell’I.C. Blandini e Dell’I.I.S. Palagonia-Ramacca. Una mostra fotografica con alcune delle foto di Gaetano Ponte è allestita nei locali dell’Istituto Comprensivo “G. Ponte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui