“Maraviglia”: l’estate 2022 a Caltagirone

0
165

“Maraviglia”: l’Estate 2022 a Caltagirone intende “interessare e stupire”. Presentato stamani il programma con i principali appuntamenti: Scala illuminata anche venerdì 22 luglio, in occasione del ventennale del riconoscimento Unesco. Da sabato 16 a martedì 19 luglio il “Caltagirone Short Filmfest”.

           Si chiama “Maraviglia” l’Estate 2022 a Caltagirone e l’intento, dichiarato stamani dagli amministratori durante la conferenza stampa di presentazione del programma, è, “pur nella necessaria sobrietà”, quello di interessare e stupire, attraverso la (ri)scoperta della bellezza della città, della sua festa patronale e la realizzazione di alcuni eventi – clou, i visitatori che si prevedono numerosi e gli stessi calatini.

            Una delle principali novità sarà rappresentata dalla Scala illuminata, che sarà proposta non quattro, ma cinque volte (agli appuntamenti delle sere del 24 e 25 luglio e del 14 e 15 agosto si aggiungerà quello della sera del 22 luglio, in occasione delle celebrazioni del ventennale del riconoscimento Unesco a Caltagirone quale patrimonio dell’umanità) e che, dopo sette anni, anche in considerazione dei 20 anni da quell’importante traguardo, vedrà il ritorno, nell’allestimento, della famiglia Russo, “legata anch’essa al riconoscimento Unesco – ha spiegato il sindaco Fabio Roccuzzo – perché indicata nel registro delle eredità immateriali come depositaria di una storica tradizione da salvaguardare”. Il sindaco ha aggiunto il proprio “sentito ringraziamento” a quanti, “primo fra tutti il maestro artigiano Enzo Ripullo”, hanno consentito, in questi sette anni, che l’evento continuasse a essere riproposto.

           Di rilievo, come evidenziato durante l’incontro con i media, il “Caltagirone Jazz Festival” (quattro appuntamenti sino al 28 luglio, due dei quali già tenutisi con successo, fra piazza Municipio e via Discesa Collegio), il “Caltagirone Short Filmfest” (il festival internazionale che promuove e premia cortometraggi e documentari con particolare attenzione alla produzioni che raccontano la terra siciliana; da sabato 16 a martedì 19 luglio), “Unesco World Heritage Day” (venerdì 22 luglio), vale a dire il ventennale del riconoscimento Unesco, la storica festa patronale di San Giacomo (con la “Serata alla Villa” di sabato 23 e le processioni accompagnate dallo storico corte del Senato civico nei giorni 24,25 e 31 luglio e 1 agosto) e. dal 5 al 22 agosto, i festeggiamenti per l’Anno giubilare Mariano nel santuario di Maria Santissima del Ponte.

               “Manifestazioni di sicuro interesse e richiamo – ha detto il consulente per il Turismo Aldo Lo Bianco – che promettono di catalizzare sulla nostra città consistenti attenzioni dall’esterno, concorrendo così ad attrarre così numerosi visitatori”.

              L’assessore alla Cultura e al Patrimonio Unesco Claudio Lo Monaco ha fornito alcune anticipazioni sui disegni della Scala (“Lunedì 25 luglio sarà presentato il più bello fra quelli realizzati dal compianto Salvatore Montalto al quale, ricorrendo il 40° anniversario della morte, sarà dedicata pure una mostra alla Corte Capitaniale”) e sulla “Serata alla Villa” di sabato 23, “che coinciderà con una sorta di pre-inaugurazione del Palco moresco interessato dai lavori di recupero”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui