Delitto Giunta, dopo aver ucciso la madre si cambia i vestiti

0
84

Ferita mortalmente nella casa che l’indomani avrebbe lasciato. Questa la fine beffarda e amara di Laura Valentina Giunta, uccisa dal figlio minorenne che avrebbe voluto salvare da un ambiente familiare caratterizzato da violenze e illegalità.

L’ex compagno di Valentina è in carcere con il padre per aver messo su un’organizzazione dedita ai furti di auto. In quella strada, in via Salvatore Di Giacomo, qualche anno fa due fatti di sangue che avevano coinvolto l’uomo: degli spari verso un rivale nelle attività criminali e poi un attentato dal quale l’uomo, un mito per il figlio, era scampato alla morte. In casa, raccontano i parenti di Valentina, tante violenze.

Il ragazzo dopo aver accoltellato la madre tenta la fuga, allontanandosi dal luogo del delitto e cambiandosi i vestisti. Dopo qualche ora avviene l’arresto, convalidato ieri dal Gip. Si cerca ancora l’arma del delitto, presumibilmente un coltello.

Sul delitto sentiamo padre Piero Belluso della parrocchia Beata Vergine Maria alla Plaia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui