Giardina (IRCA) ai presidenti Centrali cooperative siciliane: “Accuse lesive e prive di fondamento”

0
326
Lorenza Giardina, Direttore generale Irca

“Registro con stupore e dispiacere la nota congiunta dei presidenti delle centrali cooperative siciliane (Mancini, Parrino, Amico e Coppolino) e sottolineo che il duro lavoro sin qui svolto dal Cda della neo costituita IRCA è stato esclusivamente improntato alla massima efficienza ed al potenziamento dell’accesso al credito di tutti i settori produttivi delle imprese che beneficiano dei contributi e delle agevolazioni erogati dal nostro Istituto”. A scriverlo in una nota, che vi riportiamo integralmente, l’avvocato Lorenza Giardina (in foto), direttore Generale Irca.

“Quanto evidenziato dai rappresentanti del mondo delle cooperative è certamente frutto di una poco conoscenza di norme che regolano il Fondo destinato alle erogazioni dei finanziamenti. Il Fondo può operare esclusivamente in presenza di un bilancio di previsione approvato che ha carattere autorizzatorio.

Quanto messo in luce in maniera pretestuosa e fuorviante dai rappresentanti di categoria è imputabile esclusivamente al ritardo nell’approvazione del bilancio 22/24 di Ircac, oggi in attesa dei pareri necessari per l’ok in Giunta di governo, ritardo attribuibile al disequilibrio del fondo stesso. Questo è il motivo per cui l’attività di approvazione dei finanziamenti per le cooperative è ferma e non per una non meglio precisata volontà di danneggiare un settore fondamentale per il rilancio dell’economia siciliana.

La sensazione è che le accuse lesive della mia professionalità e prive di fondamento che mi sono state rivolte servano a nascondere una situazione ben più complessa di quella che appare e risiede anche nell’incapacità di accordo delle associazioni di categoria ad esprimere il nome del consigliere da inserire all’interno del nuovo consiglio di amministrazione.

L’IRCA non ha sin qui nulla da rimproverarsi e, tra oggettive e normali difficoltà, legate alla fusione di due Enti strutturalmente diversi, si sta impegnando a tutti livelli senza risparmiare le proprie forze.
Remare in unica direzione è l’obiettivo primario del nostro Ente e siamo certi che risolti i problemi evidenziati anche il mondo delle cooperative siciliane potrà tornare ad usufruire pienamente dei servizi e dei prodotti finanziari già erogati da Irca”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui