Sara Pettinato si candida all’Ars con “Prima l’Italia”

0
352

La consigliera comunale Sara Pettinato, ex Fratelli d’Italia e ora nelle fila di Prima l’Italia si candida all’Ars.

“Mi metto nelle mani della politica non per farmi manovrare ma per manovrala”, queste le prime parole di Sara Pettinato a Freepressonline. La consigliera comunale di Catania è contenta di poter sostenere l’eventuale candidata presidente Stefania Prestigiacomo, sostenuta da Forza Italia. “È una donna – dice Pettinato – e anche se non è proprio un amministratore sono certa che si saprà circondare di persone valide nei settori specifici di competenza”. Sul post del presidente Nello Musumeci, che annuncia il suo ritiro dal corsa elettorale, Pettinato afferma: “Nel momento in cui ha ritirato la sua candidatura la Destra ha vinto. Peccato che Giorgia Meloni. Non abbia sostenuto al suo posto Raffaele Stancanelli, uomo di certo valore con grande esperienza amministrativa. Per me è stata un’occasione al momento persa. Poi in politica senza l’ufficialità tutto può succedere”.

La Pettinato crede che in politica l’attuazione dei programmi è fondamentale e precisa che
“La decisione di candidarmi è stata sofferta perché come tutti voi sapete sono un Medico Chirurgo Senologo ed amo ciò che faccio in maniera totalizzante”. La mia vita, oltre che la mia famiglia, è l’Ospedale Garibaldi di Catania dove, da oltre 20 anni, lavoro ogni giorno per dare la versione migliore di me stessa ai pazienti che con fiducia si affidano alle mie cure (mani) – aggiunge – .Per questo prima di accettare questa importante sfida ho chiesto due precise garanzie: mantenere tutti i miei impegni in Ospedale e la possibilità di estendere a livello regionale i progetti che in questi 4 anni, insieme alla Commissione Sanità del Comune di Catania, ho realizzato a costo zero per le casse comunali di tutta Catania”. E cioè:

1) cardioprotezione con corsi gratuiti di Primo Soccorso ed utilizzo del defibrillatore, nelle scuole soprattutto e anche per i cittadini .Posizionamento di Defibrillatori per la strada, campi sportivi, playa,
2) sensibilizzazione agli Screening, in collaborazione e protocollo d’intesa con l’ASP, prenotazioni sugli autobus e camper itineranti all’interno dei quali si sono eseguiti gli stessi screening,
3) sensibilizzazione e sollecitazione alla Donazione Sangue con autoemoteche itineranti ,
4) sensibilizzazione alla corretta alimentazione con bando per le scuole medie,
5) sensibilizzazione all’endometriosi con lezioni a scuola e panchina gialla in piazza Dante,
6) sensibilizzazione alla fibromialgia con lezioni a
scuola e panchina viola in piazza Dante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui