Tra i candidati alla Camera Santo Primavera è il solo della zona jonico-etnea

0
1106
Santo Primavera e Cateno De Luca

Le elezioni nazionali che avranno luogo il prossimo 25 settembre per la zona jonico-etnea, ovvero quel vasto comprensorio che fa riferimento ad Acireale e a Giarre, passeranno alla storia per la presenza di un solo candidato ovvero l’avv. Santo Primavera.

Sarà l’effetto della contrazione dei parlamentari? Le attenzioni geopolitiche romane non hanno guardato con attenzione ai politici di quest’area, spostandosi più sul capoluogo etneo ? Tolte le ipotesi restano i fatti.

Santo Primavera, acese, 41 anni, eletto con 301 voti è attualmente consigliere comunale a Giarre. Ha avuto trascorsi analoghi ad Acireale, dove è stato consigliere per ben tre volte. Successivamente, nel 2008, venne eletto ad Acireale consigliere provinciale. Primavera,  è ora candidato alla Camera dei deputati , nel “Maggioratario”, per la Circoscrizione Sicilia 2, Collegio uninominale di Acireale, che racchiude pure il territorio di Paterno`, sotto le insegne “Sud chiama Nord – De Luca sindaco d’Italia”. Una responsabilità “pesante” quella di rappresentare un territorio assai vasto e che mai, nella storia, è stato privo di riferimenti parlamentari locali, ipotesi che verrebbe scongiurata solo con l’elezione di Santo Primavera.

L’ultimo originario della zona jonico-etnea ad essere stato eletto deputato è stato il l’acese Fausto Raciti del PD, vincente nel collegio proporzionale di Catania Caltagirone Siracusa nelle elezioni politiche del 2018. Il penultimo è stato Basilio Catanoso, di Acireale, eletto deputato nel 2013 con il PdL.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui