Elezioni a Sindaco Belpasso, Giuseppe Aiello: “Il sondaggio l’ho commissionato io”

0
515

All’indomani del nostro articolo sulle possibili candidature a sindaco di Belpasso, Giuseppe Aiello riferisce a Freepressonline di essere stato lui ad aver affidato l’incarico di un sondaggio all’Istituto Piepoli”. Salvo Licandri sa ora chi “ringraziare per la pubblicità gratuità!”

Ieri, nel nostro articolo, avevamo parlato di un sondaggio telefonico nel quale venivano fatte ai belpassesi delle domande di politica inerenti alle prossime elezioni a sindaco. I nomi pronunciati nelle domande come papabili sindaci sono: Daniele Motta, Carlo Caputo, Alfio Papale, Salvo Licandri (coordinatore di Belpasso Futura, 2018) e Nino Campisi (padre dell’ex presidente del consiglio Gaetano Campisi 2018 -2021). Di questo sondaggio si è presa la paternità Giuseppe Aiello, Consigliere Comunale  Pds-DS-PD dal 2002 al 2013, presentatore “lista megafono” alle amministrative 2013, presentatore lista “SCELGO-Daniele Motta Sindaco” alle amministrative 2018, Commissario provinciale Verdi nel  2020, componente dal 2021 dell’assemblea Nazionale costituente Europa Verde, nonché figlio di Margherita Francalanza, in passato attiva politicamente nel territorio.

Dottore Aiello, a quale istituto si è rivolto per il sondaggio?

Premetto che un sondaggio è uno strumento scientifico che la Politica utilizza costantemente da decenni e che di certo non rappresenta un meteorite marziano piombato sulla politica belpassese; ricordo a me stesso che già in occasione delle amministrative 2013 e 2018 furono commissionati sondaggi sul gradimento dei candidati a sindaco del tempo;  senza che la cosa avesse suscitato, come nel caso odierno, inquietudine, disappunto o scalpore; per la verità provenienti solo da una piccola porzione politica. Al contrario mi risulta che moltissimi tra i cittadini intervistati, abbiano apprezzato l’iniziativa e dunque risposto a tutti i quesiti che venivano posti, tra cui  “quali i problemi principali della comunità belpassese?”

“Forse è superfluo, ma insisto: un sondaggio è un metodo scientifico per rilevare le opinioni di una comunità ed è avulso da convincimenti personali, faziosi e quindi “di parte”; insomma mette A  NUDO LA VERITA’”.

“Una SBERLA in alcuni casi, che però riporta alla realtà molta Politica che passa il tempo a convincersi di una realtà che poi, al momento delle Urne, non risulterà tale”.

“Fatte queste imprescindibili premesse Le dico che tale rilevazione è stata affidata all’Istituto Piepoli, che da anni svolge anche per conto di  Skytg24 e  Rainews24 sondaggi sulle opinioni degli italiani.

“Un Istituto autorevole, indipendente, affidabile e di fama internazionale”.

Perché ha commissionato il sondaggio? Quali sono stati i risultati?

Come sopraddetto lo trovo uno strumento talmente diffuso in politica che la risposta è scontata, PERCHE’ NO?! Aggiungo che questo sondaggio è “politicamente corretto” e non nasce per creare OPINIONE, bensì per rilevarla… ed è per questo motivo che è stato commissionato.  

Rivelarne i risultati (e qui vengo alla Sua terza domanda circa la possibilità di comunicarle a LEI, adesso) invertirebbe la condizione sopraddetta, CREANDO L’ OPINIONE che ci sia già un solo possibile vincitore.   E poi…Ogni cosa a tempo debito“.

Salvo Licandri, in un post su Facebook, il 27 ottobre scriveva: “Tengo a precisare che non ho commissionato io il sondaggio, non conosco i risultati, ringrazio chi mi sta facendo pubblicità gratuita!”. Ora Licandri sa a chi chiamare per i ringraziamenti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui