Belpasso, domenica il 3° Memorial Vittime della Strada

0
209

Stadio Nuccio Marino ore 9:00: Nazionale Italiana Vittime della Strada vs Vecchie Glorie Belpasso/Belpassese.

Domenica 20 Novembre l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus promuoverà la giornata del ricordo affinché la memoria sia monito per la prevenzione del sinistro stradale. A Belpasso tutte le vittime saranno ricordate presso lo stadio Nuccio Marino dove alle ore 9:00 scenderanno in capo la Nazionale Italiana Vittime della Strada contro Vecchie Glorie Belpasso/Belpassese.

Quest’iniziativa impegna le istituzioni a migliorare la sicurezza stradale, a sensibilizzare la popolazione al rispetto delle regole e a garantire alle vittime i diritti di assistenza e giustizia. Il prezzo simbolico del biglietto è di 3 euro, il ricavato andrà sia all’Associazione Familiari Vittime della strada del presidente Biagio Lisa sia all’asilo “Sava” di Belpasso.

Il sindaco di Belpasso DanieleMotta dichiara: “Grazie di cuore a tutti gli sponsor che hanno già voluto sostenere l’iniziativa e le sue finalità e grazie a tutti i partecipanti attivi e a coloro i quali che a vario titolo daranno il loro contributo nella giornata di domenica. Ancora una volta lo sport sarà lo strumento per “unire” un’intera città, si uniranno all’iniziativa i piccoli iscritti alle società sportive calcistiche locali, le prime istituzioni cittadine, le squadre protagoniste della partita e la popolazione che speriamo intervenga numerosa. Tutti insieme per ricordare, sostenere e anche imparare da chi non c’è più per stare doppiamente attenti quando ci si mette su strada al fine di evitare stragi e dolori”.

La celebrazione del Memorial sta molto a cuore all’assessore allo sport Fiorella Vadalà – ideatrice e prima sostenitrice dell’iniziativa – che nel 2018 ha tragicamente perso il fratello Salvo Vadalà in un terribile incidente stradale. L’assessore ha dichiarato: “Il Memorial vittime della strada nasce da una collaborazione tra me, Simone Nicoloso e la sorella Veronica, anche loro colpiti dalla perdita del cugino Francesco. Simone, in particolare, conoscendo il presidente dell’associazione nazionale familiari vittime della strada, Biagio Lisa, ebbe per primo l’iniziativa di organizzare questo evento. La prima edizione risale al 2018, io avevo perso mio fratello da meno di un anno, loro il cugino da pochi mesi e sapevamo che ricordarli insieme avrebbe dato conforto a noi ed a tantissime famiglie Belpassesi che avevano perso i loro familiari nelle tragiche circostanze di un incidente stradale.

Dopo qualche anno di stop a causa del Covid possiamo riunirci nuovamente in questa manifestazione che celebra la maggior parte dei giovani che ci hanno lasciato troppo presto e vuole dare un riconoscimento alle loro famiglie che, spesso, dopo il momento della vicinanza inseguito al tragico evento, possono anche essere lasciati soli a ricordare. È un modo per renderci la mano e per stringerci nel nostro dolore, che spesso non viene compreso da tutti. È un modo di dire “non siete soli”. Un modo per appellarci alle nuove generazioni e dire loro: fate attenzione alla guida!

È molto bello coinvolgere anche chi ha perso un familiare da molto tempo, ormai. Poiché ritengo sia gratificante per le loro famiglie pensare che il ricordo possa essere condiviso in questo contesto.

Tra i nomi anche qualcuno che ha amato il calcio ma è venuto a mancare a causa di ragioni diverse da quella che viene focalizzata nel nostro memorial, come Turi Piana, Sandro Pellegrino, Ezio Baeli o Giovanni La Mela. Tutti amici che vengono ricordati insieme per immaginarli a studiare nuove strategie calcistiche dall’altra parte del cielo, nell’attesa di rivederli, un giorno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui