A Catania un incontro sui 50 anni del Movimento Cristiano Lavoratori

0
366

“Lavoro, giovani, famiglia: un impegno che continua”, è il tema dell’incontro organizzato a Catania per celebrare i 50 anni di attività del Movimento Cristiano Lavoratori.

Monsignor Luigi Renna; arcivescovo di Catania, il senatore Nello Musumeci, ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare; dottor Roberto Di Bella, presidente del Tribunale per i minorenni di Catania e l’on. Marco Falcone, assessore all’Economia della Regione Siciliana, interverranno con una relazione, dopo l’introduzione dell’avv. Piergiuseppe De Luca, presidente provinciale del MCL di Catania ed i saluti istituzionali del dottor Federico Portoghese, commissario straordinario del Comune di Catania e dell’on. Gaetano Galvagno, presidente dell’Assemblea regionale siciliana.  Le conclusioni dell’incontro, moderato dalla giornalista Laura Distefano, saranno svolte dal dottor Antonio Di Matteo, presidente generale del MCL. L’incontro si terrà sabato, 17 dicembre, alle ore 16,00, nel Museo diocesano, via Etnea, 8 a Catania.

Il Movimento Cristiano Lavoratori,  è un’associazione a carattere sociale, di solidarietà e volontariato, che  promuove l’affermazione dei principi cristiani nella vita , nella cultura, negli ordinamenti, nella legislazione, opera come movimento ecclesiale, in fedeltà agli orientamenti del magistero della Chiesa. MCL nasce l 8 dicembre 1972, oggi ha circa 342.000 iscritti, con sedi in tutto il mondo, con 2.850 circoli, le sedi di patronato sono 68, le sedi di Caf si trovano su tutto il territorio, ha 850 dipendenti e circa 3000 volontari, offre assistenza su temi fiscali, pensioni, previdenza, materie legali, del lavoro e formazione professionale. A Catania ha 100 circoli, circa 3000  iscritti e, tra patronato, Caf e centro raccolta, circa 400 sportelli. MCL è molto attivo nel sociale, dalla distribuzione delle derrate alimentari, all’aiuto concreto alle famiglie in difficoltà, alla distribuzione delle coperte per i senza tetto e tante altre attività nel sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui