Cultura: ultimato il progetto “Museo virtuale della musica  BellininRete”

0
207

Completata la riqualificazione e rifunzionalizzazione del sito di piazza San Francesco dedicato al Cigno catanese, dopo la recente riapertura della casa natale del compositore nel
restaurato Palazzo Gravina Cruyllas.

Si tratta di un grande polo museale, unico nel suo genere in Sicilia e tra i pochi in Italia. Sarà inaugurato ufficialmente nel mese di gennaio, anche se è già possibile per il pubblico visitare la struttura. Il progetto è stato finanziato con i fondi del Patto per Catania, per circa
un milione di euro, e realizzato sulla base di un accordo stipulato negli anni scorsi dal Comune di Catania con l’Università degli studi di Catania (Dipartimento di Scienze Umanistiche) e con l’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR-Catania.

La sinergia multidisciplinare degli enti coinvolti ha visto come responsabile scientifico Maria Rosa De Luca, dell’Università di Catania, e come coordinatore della rete museale di Catania,  Valentina Noto. Il  museo multimediale mira a migliorare la fruizione e la valorizzazione della Casa Natale del Maestro Vincenzo Bellini e del Museo a lui dedicato,
attraverso la tecnologia e la creatività; da un lato con la digitalizzazione e la fruizione via web del patrimonio documentale e musicale del musicista, dall’altro con un Museo virtuale in linea con le nuove concezioni di allestimento dei musei.

La musica e le parole accompagnano il visitatore-spettatore, restituendo la pienezza del personaggio, del compositore, dell’uomo del suo tempo. Rispetto al progetto originario si è lavorato nella fase esecutiva  per migliorare la fruibilità, predisponendo una adeguata segnaletica museale, oltre a un sistema italiano/inglese di accesso ai contenuti audio/video.
Le scenografie sono state realizzate da Civita-Mostre e Musei, gli allestimenti multimediali da TechnoLab Works e i contenuti digitali da Wonderlab.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui