Coppa Uisp ottava giornata: gol e spettacolo alla prima del 2023: i notai ne fanno 3 agli architetti

0
196

Al rientro dalla lunga pausa festiva i Notai ritrovano gol, bel gioco e una vittoria che vale l’ascesa a quota 9 punti.

Un successo, ottenuto al Seminara di Catania contro gli Architetti per 3-1, di peso, che  segna un riscatto dopo qualche battuta d’arresto e viene guadagnato nonostante le tantissime assenze. Il tecnico Angelo Spina, con gli uomini contati, propone il solito 3-4-3 affidando la difesa a Caramagno, Salzano e Cappello davanti a Pensabene. Il centrocampo a Cusumano e Pistone sugli esterni, Commis e Arcidiacono centrali. L’attacco a capitan Riolo e Caruso, pronti a supportare Aleo.

Segnali di fame di vittoria nell’immediato sul fronte Notai: punizione di Arcidiacono, Riolo prova a esplodere il destro al volo ma l’aggancio non è dei migliori dal limite.

Qualche minuto dopo Aleo di potenza impegna Cusa che respinge, l’azione insistita prosegue con Commis che crossa in area ma la difesa dei blu avversari allontana, la riprende da fuori Caramagno che inizia una manovra aerea, Cusumano dalla distanza la mette sul fondo.

Al 10’ Pistone in slalom vede salire Riolo che calcia a lato da buona posizione per poi trascinarsi e dialogare con Cusumano in un contropiede propizio, palla dall’altro lato dell’attacco a Caruso che incontra sulla strada uno strepitoso Cusa, sulla respinta Riolo batte a rete con decisione ma è sfortunato nel vedersi il pallone respinto sulla linea da un avversario.

Il meritato vantaggio al minuto 16: punizione di Arcidiacono, irrompe Fabrizio Salzano che sblocca la partita. 1-0 per i Notai e primo gol in stagione per Salzano che piazza la zampata approfittando anche di un’uscita sicuramente non ottimale del portiere. Gol che consente di porre le basi per un sabato di gloria e che premia un quarto d’ora di netta supremazia territoriale dei biancorossoazzurri.

Gli Architetti cercano una reazione, timida per la verità ma in qualche modo pungente: Iraci su punizione chiama al primo intervento di giornata Pensabene quando corre il 20’.

Al 24’ il pareggio è frutto di un episodio che costa anche il giallo a Salzano, reo di schiaffeggiare con la mano un cross di Licciardello nel cuore dell’area di rigore. Per l’arbitro Zappalà non ci sono dubbi ed è calcio di rigore. Iraci dal dischetto spiazza l’estremo difensore dei Notai e rimette i conti in parità. Un gol che non scoraggia gli uomini di Spina, pronti subito a reagire per riprendersi il +1 con i guizzi di Pistone e la fantasia di Aleo, sfortunatissimo nel cogliere il montante allo scoccare della mezzora. Finale di primo tempo così con una rete per parte tra Architetti e Notai.

Un piccolo ma importante black out a inizio ripresa. Momento in cui sale in cattedra Pensabene, provvidenziale e immenso nel fermare prima Valastro che sfodera una bordata da fuori area e poi Tempra lanciato a rete in sospetto offside. Due interventi fondamentali per tenere in vita i suoi, pronti alla replica con Aleo che crea il panico nella difesa avversaria, al limite incalza Pistone che fa la barba al palo con un destro da fuori.

Momento chiave al 24’: Salzano lancia Caruso che parte a sinistra e all’ingresso dell’area viene affrontato e, secondo l’arbitro, atterrato da Talarico. Rigore voluto e cercato con esperienza dall’esterno offensivo dei Notai. Carmelo Aleo ha una responsabilità non da poco nell’incaricarsi di questo penalty che può valere i 3 punti. Col brivido riesce a trasformarlo e fa 2-1. Per Aleo è il quarto gol in stagione, miglior marcatore del gruppo sin qui.

Fiducia e nuova supremazia territoriale dopo il vantaggio. I Notai riprendono quota, difendono senza patemi e sfiorano il tris sull’asse Caruso-Riolo, la girata di quest’ultimo si perde di non molto a lato.

Idem per Arcidiacono che a girare su palla inattiva non trova il gol per questione di centimetri. E’ l’anteprima di quel che avverrà due minuti oltre il tempo regolamentare: Caramagno, Pistone e Cappello avviano un contropiede di Caruso che fa più di 50 metri palla al piede, al suo fianco Riolo, anche qui col brivido ma del palo interno, insacca la palla del 3-1 finale e realizza il primo tanto atteso gol stagionale. Una rete entusiasmante e con tanto di dedica a Gaetano Galeardi da parte del capitano. Ed eccola qui la prima vittoria del 2023 che i Notai difendono fino alla fine quando gli Architetti cercano invano di proiettarsi sottorete ma senza risultati. Sabato appuntamento ad Aci Castello, alle 9.30 avversario sarà la squadra degli Ingegneri per la seconda giornata di ritorno della Coppa Uisp, ex Torneo delle Professioni.

Il tabellino di Architetti-Notai 1-3

Notai: Pensabene, Caramagno, Salzano, Cappello, Cusumano, Arcidiacono, Commis, Pistone, Riolo, Aleo, Caruso. A disposizione Zingali, Giudice. Allenatore Spina.

Architetti: Cusa, Stancanelli, Valastro, Tempra (40’Grassi), Talarico, M.Licciardello, Marcantoni (40’Basile), D’Antoni, Musmeci, Iraci, Moliteo (40’La Mantia). A disposizione. Allenatore Rinaudo.

Arbitro: Zappalà (Catania), assistenti Ventura e Sinatra (Catania)

Reti: 16’ Salzano, 24’ Iraci, 54’ Aleo (rig.), 72’Riolo

Note: ammoniti Salzano, Caramagno, Musmeci, Commis

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui