A Picanello e San Cristoforo stretta sui commercianti abusivi

0
172

Occupazione abusiva di suolo pubblico e dell’esercizio abusivo del commercio nei quartieri di “Picanello”, “San Cristoforo” e “Librino”. È quanto è stato accertato dai Carabinieri.

Deferiti in stato di libertà un 39enne e un 20enne catanese, per concorso in detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’attività, scaturita da un mirato servizio di appostamento, ha consentito di recuperare crack e hashish, trovati in possesso di un soggetto notato uscire da un’abitazione sita in via di Murifabbro. La successiva perquisizione locale ha permesso di rinvenire e sequestrare la somma complessiva di euro 1.785,00, un bilancino elettronico di precisione, materiale vario per il confezionamento dello stupefacente, nonché un sistema di videosorveglianza installato per monitorare il perimetro dell’edificio ed eludere i controlli delle Forze di Polizia. 

I militari, inoltre, nel corso di un’ispezione eseguita in un’abitazione in stato di abbandono di via Plebiscito, hanno sequestro contro ignoti circa 1,5 kg di marijuana e una bilancia digitale di precisione.

I Carabinieri hanno poi proceduto al controllo di una serie di esercizi pubblici, elevando sanzioni per un totale di circa 8.000,00 €. Nello specifico, hanno ispezionato una rivendita ambulante di fiori, ubicata in via Nuovalucello, di proprietà di un catanese di 28 anni, nei cui confronti è stata contestata la violazione per occupazione suolo pubblico, con sequestro amministrativo di 45 piante. Successivamente hanno controllato una “bancarella” di ortofrutta di via Ulisse, di proprietà di un 71enne catanese, priva dei requisiti professionali, a cui è stata contestata la violazione per esercizio abusivo del commercio e occupazione di suolo pubblico, con sequestro amministrativo di circa 20 kg di prodotti ortofrutticoli. Infine, hanno controllato una bottega ambulante di frutta e verdura, sita in via Battello, di proprietà di un catanese di 65 anni, anche questa priva dei requisiti professionali, a cui, come nel caso precedente, è stata contestata la violazione per esercizio abusivo del commercio e occupazione di suolo pubblico, con conseguente sequestro di circa 100 kg di prodotti ortofrutticoli.

Per quanto riguarda invece i controlli in città, i Carabinieri di Catania hanno rivolto la loro attenzione al centro storico, disponendo una serie di posti di controllo e pattuglie appiedate. Tale attività ha consentito di identificare una cinquantina di persone e di sottoporre ad accertamenti una decina di veicoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui