Rissa tra extra comunitari a Catania, denunciato anche un minorenne

0
692

La Sicilia al centro di una nuova notizia di cronaca: rissa tra extra comunitari a Catania. Secondo quanto reso noto dalla stampa locale sarebbe stato denunciato anche un minorenne.

Rissa tra extra comunitari a Catania

Nel corso degli ultimi anni sono diverse le problematiche che si sono accentuate nella città di Catania, un esempio pratico sono i clochard. La denuncia dei cittadini, sotto tale aspetto, è concisa e per molti certi versi anche crudele. Il Corso Sicilia è in balia di extra comunitari provenienti da tutte le nazioni e non solo. Non si punta il dito solo verso coloro che provengono dalle regioni dell’Africa. Nel mirino del ciclone speso troviamo anche afgani e pachistani. I giornali locali poche ore fa hanno raccontato quanto successo proprio in Corso Sicilia, ovvero una rissa tra extra comunitari a Catania che vede coinvolto anche un minore.

Fenomeno clochard a Catania

Su Free Press Online, settimane fa, abbiamo avuto modo di conoscere l’evoluzione del fenomeno dei clochard. Un qualcosa che non si attenua ma che, lentamente, continua la sua evoluzione. Una delle zone più colpite è quella di Corso Sicilia, a denunciare l’accaduto spesso sono stati gli stessi residenti attraverso il gruppo Facebook La vergogna di Corso Sicilia. Oggi la nota zona della città di Catania è stata teatro di una rissa tra extra comunitari. Nel corso delle passate ore, sono stati arrestati due uomini afgani di 41 e 30 con l’accusa di rissa aggravata. Per lo stesso motivo è stato denunciato anche un minorenne, della stessa nazionalità.

Spray urticante

Rissa vicino un negozio di kebab

Secondo quanto reso noto la lite tra extracomunitari sarebbe nata a causa di futili motivi è riconducibile al minorenne denunciato per rissa aggravata. Al momento non è ancora ben chiaro cosa abbia spinto il ragazzo afgano di 17 anni a schierarsi contro un uomo di 41 anni e l’altro di 30 della sua stessa nazionalità. La rissa, avvenuta vicino negozio di kebab, avrebbe preso delle dimensioni particolarmente violente. Determinante in questo caso sarebbe stato lo spray urticante usato da ragazzo 17 anni contro i due uomini, che avrebbero reagito colpendolo con violenza con un’asta d’acciaio.

Minorenne affidato ad una comunità

Il tempestivo intervento dei militari dell’arma dei carabinieri ha fatto sì che la lite lo prendesse dimensioni drammatiche. I protagonisti della rissa tra extracomunitari sono stati trasportati negli ospedali Vittorio e Cannizzaro, per via delle ferite lacero contuse giudicate guaribile in 10 giorni. I due adulti di nazionalità afgana sono in attesa di giudizio per l’accusa di rissa aggravata; mentre il minorenne in questione con lo stesso capo d’accusa è stato affidato ad una comunità in provincia di Agrigento, la stessa dalla quale era già fuggito tempo fa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui