Omicidio Agrigento, fermati il suocero e il cognato della vittima?

0
266
Omicidio Agrigento

Nel corso della giornata di ieri è stata resa nota la notizia relativa all’omicidio Agrigento. Un uomo di quarantasette anni è stato freddato in strafa con diversi colpi d’arma da fuoco. Secondo quanto reso noto, sembra che la vittima non riuscisse a rassegnarsi alla fine del matrimonio.

Padre di quattro figli e disoccupato

Comincia a prendere forma l’omicidio Agrigento. Il drammatico fatto si è verificato ieri a Palma di Montechiaro, in pieno giorno, tra le 10:30 e le 11. In quel preciso istante Ignazio Scopelliti veniva raggiunto da diversi colpi di arma da fuoco, lasciandolo senza vita. Al momento non sono stati resi noti particolari precedenti penali. L’unica cosa che si sa sul conto della vittima è che, Scopelliti, da tempo disoccupato e padre di quattro figli, non accettava la fine del suo matrimonio. (Per approfondire Clicca Qui).

Omicidio Agrigento
Fonte Foto AgrigentoOggi

Fermati il suocero e il cognato

Nel corso delle ultime ore l’agenzia di stampa Ansa fa sapere che i carabinieri della locale stazione di Palma di Montechiaro hanno fermato il suocero e il cognato della vittima. L’unica colpa dell’uomo, capace a scatenare l’ira omicida dei due, sarebbe l’insistenza con cui questo volesse riallacciare la relazione con l’ex moglie. Nell’articolo dell’Ansa è possibile leggere anche: “Un rapporto non voluto dalla donna che avrebbe scatenato le ire del suocero e del cognato della vittima, quest’ultimo, Raimondo Burgio, 35 anni, fermato in serata con un provvedimento del pm della Procura di Agrigento, Emiliana Busto. I due uomini ieri sera avevano denunciato Scopelliti per l’ennesima volta, accusandolo di molestie e violenze nei confronti della moglie“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e sul nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui