Pediatra scomparso ritrovato a Roccamena, vicino un’azienda agricola

1
36
Pediatra scomparso ritrovato a Roccamena

Ancora dolore e sgomento dopo il nubifragio che ha colpito Palermo. Nel corso delle ultime ore il pediatra scomparso ritrovato a Roccamena. Ad occuparsi delle ricerche sono stati un gruppo di volontari che hanno dato il loro supporto ai vigili del fuoco.

Maltempo in Sicilia

Da circa due mesi l’allerta maltempo in Sicilia sta creando dei danni catastrofici, lo scorso fine settimana è iniziato, purtroppo, anche il conto delle vittime. Nella notte tra sabato e domenica una villetta di Casteldaccia 9 persone sono morte, l’abitazione è stata travolta dalla piena del fiume Milicia. In questo frangente continuano i danni del maltempo in Sicilia sembrano essere quasi inquantificabili. Dopo Casteldaccia i morti ufficiali salgono a 12, e da poche ore a 13. (Per approfondire Clicca Qui).

Pediatra scomparso ritrovato a Roccamena

Il pediatra scomparso ritrovato a RoccamenaGiuseppe Liotta, era irreperibile dalla notte di sabato scorso. Secondo quanto reso noto, il medico aveva deciso di lasciare la sua auto per recarsi a piedi all’ospedale di Corleone, dove dove cominciare il suo turno in reparto. Da quel momento in poi le ricerche non si sono mai fermate, nella speranza di poter trovare ancora in vita l’uomo.

Nel corso della mattinata di oggi, purtroppo, il corpo del pediatri scomparso ritrovato a Roccamena nei pressi di un’azienda agricola vicino il fiume Belice Sinistro. Ad individuare il corpo è stato l’equipaggio a bordo dell’elicottero della polizia, decollato da Boccadifalco.

fiume bilice

“Avrei potuto perdere la vita”

In queste ore i militai del soccorso alpino si stanno occupando del recupero del corpo, nella zona interessata dal fiume Belice Sinistro. Ad aiutare i vigili del fuoco nelle ricerche anche un comitato nato spontaneamente da un’idea dall’infermiere Marcus Salemi. L’uomo ha dichiarato: “Io mi sono fatto promotore di questo comitato perché conosco da anni il dottore Giuseppe Liotta. Anche io ogni giorno viaggio da Palermo a Corleone per lavoro e anche io se fossi stato di turno quella sera avrei potuto perdere la vita“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui